La dieta in rosa: consigli dietetici per rimanere in forma a tutte le età

di liulai 4

Aspetti un bambino? Consuma verdure a foglia verde e oli vegetali. Soffri dei disturbi della menopausa? Mangia più soia. Gli scienziati hanno scoperto che la salute delle donne si difende anche e soprattutto a tavola, con alimenti che ci aiutano a prevenire importanti patologie, ma anche a rendere la pelle più bella o a combattere piccoli fastidi tipicamente femminili. Vuoi saperne di più? Leggi qui.

Olio e frutta secca per una «dolce attesa». Noci e nocciole, ma anche olio d’oliva, olio di mais e olio di germe di grano sono tra i protagonisti di una corretta dieta al femminile. «Si tratta di alimenti ricchi di vitamina E, soprannominata “vitamina della fertilità” perché contribuisce al buon funzionamento dell’apparato riproduttivo e aiuta la donna ad affrontare al meglio la gravidanza», spiega la dottoressa Evelina Flachi, nutrizionista e specialista di scienza dell’alimentazione a Milano e Roma. Si tratta, però, di alimenti piuttosto calorici: le noci forniscono 600 calorie per 100 grammi, l’olio di oliva 900. «Per non litigare con la bilancia, quindi, non eccedere nelle quantità: per accrescere l’apporto quotidiano di vitamina E bastano due noci e un cucchiaio d’olio nell’insalata».

Latticini, gli alleati delle ossa «I latticini sono ricchi di calcio», prosegue la dottoressa Flachi «Durante la crescita, il calcio contribuisce alla formazione dell’ apparato osseo. In età matura, combatte la perdita di minerali che colpisce le donne dopo la menopausa e che può causare l’osteoporosi, una patologia che rende le ossa più fragili». Lo yogurt, poi, ha un’altra virtù: aiuta a prevenire i disturbi vaginali grazie al contenuto di Lactobacillus acidophilus, un microrganismo che riequilibra la flora batterica.


Pelle al top con le verdure. II miglior cosmetico? Sono le verdure verdi, gialle, arancione e rosse. Ci forniscono infatti vitamina A, C ed E, sostanze antiossidanti che, come dimostrato da recenti studi, ritardano l’invecchiamento della pelle. Ma non è tutto. Le verdure a foglia verde sono anche ricche di acido folico, che aiuta a mantenere in forma l’apparato cardiaco ed è molto utile in gravidanza.

Dopo i 50, punta sulla soia. È ricca di isoflavoni, fitoestrogeni che aiutano a tenere sotto controllo i disturbi tipici della menopausa. «In età matura, inoltre, le donne tendono a soffrire d’innalzamento dei livelli di colesterolo», sottolinea la dottoressa Flachi. «In questo caso, la soia è un valido sostituto della carne, perché ricca di proteine vegetali e priva di colesterolo”.