Struffoli, dolce di Carnevale senza glutine

di Anna Maria Cantarella 0



Giovedì grasso. E’ tempo di dolci di Carnevale e io, tanto per completare la saga delle fritture, oggi preparerò gli struffoli senza glutine. Dolci tipici della tradizione, a Napoli si preparano soprattutto a Natale ma nel resto d’Italia sono molto apprezzati anche a Carnevale. Un po’ come la cicerchiata, gli struffoli sono dei piccoli gnocchetti di pasta che si tuffano nell’olio bollente e poi si mangiano accompagnati da una colata abbondante di miele e codette o confettini colorati, che ci ricordano la festosa atmosfera del Carnevale. Io li preparo nella versione senza glutine perchè possano essere apprezzati anche a chi soffre di intolleranze alimentari. Il procedimento è simile a quello della ricetta tradizionale, ma li potranno assaggiare tutti!

struffoli senza glutine


Ingredienti

500 gr. farina per dolci senza glutine | 4 uova | 50 gr. burro | 2 cucchiaio zucchero | un bicchierino di rum | scorza grattugiata di mezzo limone | sale | olio per friggere | miele per glassare | codette colorate

Preparazione

   Nel mixer: frullate insieme tutti gli ingredienti. Poi verstae l'impasto sulla spianatoia e continuate a lavorarlo con le mani, fino a quando non avrete ottenuto un composto a forma di palla, omogeneo e compatto.

   Fate riposare l'impasto per almeno un'ora in una ciotola coperta.

   Trascorso questo tempo, dividete l'impasto in tante palline grandi come un'arancia. Rullateli sul piano di lavoro fino ad ottenere tanti bastoncini spessi un dito. Tagliateli a tocchetti e disponeteli, senza sovrapporli, su un canovaccio infarinato. Prima di friggerli eliminate la farina in eccesso.

   Friggete gli struffoli in olio bollente e prelevateli solo quando sono gonfi e dorati. Sgocciolateli su carta assorbente da cucina.

   Sciogliete il miele a bagnomaria poi versatelo sugli struffoli e decorate con le codette colorate a piacere.

Le ricette dei dolci di Carnevale mi tengono allegra. Sarà il tripudio di colori delle decorazioni, sarà che i dolci fritti sono senza dubbio tra i miei preferiti, ma io non so resistere a castagnole, chiacchiere, crispelle di riso e struffoli. E siccome sono una perfetta siciliana, io tuffo i mie struffoli senza glutine in un mare di miele ai fiori d’arancio, profumatissimo e molto aromatico, perfetto per enfatizzare la dolcezza dei dolci fritti. Per la decorazione uso le codette colorate e i confettini, colorati e argentati, ma senza esagerare perchè poi restano sotto i denti e danno abbastanza fastidio. Evitate assolutamente il cioccolato – sia le gocce che il cacao amaro – perchè non è indicato. Gli struffoli si potrebbero cuocere anche in forno ma io ve lo sconsiglio: si fanno solo una volta ogni tanto e quindi è concesso esagerare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>