Torta di frittate con robiola

di Anna Maria Cantarella 0



Le frittate, forse perchè considerate un piatto troppo facile da preparare, sono spesso trascurate nelle ricette di cucina. La torta di frittate con robiola però è una ricetta molto originale per trasformare un piatto semplice e quotidiano, che tutti sappiamo fare senza problemi. Le frittate – come del resto anche le omelette – sono nutrienti, gustose e veloci. Insomma, in cucina sono un jolly da utilizzare nei momenti in cui proprio non sapete cosa mettere in tavola. E con la nostra torta di frittate vedrete che straordinario risultato!

torta di frittate con robiola


Ingredienti

16 uova | 8 cucchiaio grana grattugiato | 200 gr. erbe aromatiche (erba cipollina, origano, maggiorana) | 100 gr. concentrato di pomodoro | 200 gr. piselli freschi | un cipollotto fresco | 8 fiori di zucca | 250 gr. robiola | 100 gr. zucchine | zafferano | qualche fogliolina di basilico | sale e pepe

Preparazione

  Preparate 4 frittate. Per la prima, sbattete 4 uova e aggiungete le erbette tritate, due cucchiai di grana, sale e pepe. Cuocetela in padella con l'olio.

  Fate la seconda frittata con altre 4 uova, concentrato di pomodoro e altri due cucchiai di grana. Salate, pepate e cuocete in padella con olio.

  Per la terza frittata, soffriggete prima il cipollotto nell'olio. Poi sbollentate i piselli per 5 minuti, scolateli e versateli in padella con il cipollotto. Lasciate insaporire e togliete dal fuoco. Sbattete altre 4 uova, unite due cucchiai di grana, i piselli con il cipollotto, mescolate e regolate di sale e pepe. Cuocete in padella con un filo d'olio evo.

  Per l'ultima frittata, soffriggete le zucchine tagliate a fiammifero nell'olio evo. A fine cottura aggiungete i fiori di zucca e lo zafferano. Lasciate raffreddare. Sbattete le ultime 4 uova col restante grana e le verdure, poi versate nuovamente in padella e cuocete.

  una volta che tutte le frittate sono pronte, prendete una tortiera a cerniera e mettetene dentro una. Spalmatela sulla parte superiore di robiola e adagiate sopra un'altra frittata.

  Continuate ad alternare frittate e robiola. Sull'ultima frittata non mettete nulla. Lasciate raffreddare e servite con basilico fresco.

Le frittate possono essere arricchite con tutto quello che ci suggerisce la fantasia: verdure, carne, formaggio, pezzi di pane. E che ne dite della pasta avanzata? Ogni volta che in frigo c’è poco da cucinare, la soluzione ideale è una bella frittata a cui aggiungo tutto quello che mi suggerisce la creatività. La torta di frittate con robiola è una ricetta che rispetta proprio questo principio: si preparano 4 frittate diverse, da condire con verdure, erbette e formaggio e poi si alternano a strati con la robiola da spalmare in superficie. Poco lavoro e avrete uno sformato che stupirà i vostri commensali per quanto è buono e bello da vedere. Le dosi sono anche abbondanti, bastano almeno per 10 persone.

La frittata ideale dovrebbe essere alta uno o due centimetri; dovrebbe essere sottile e fragrante, morbida e mai asciutta. Per ottenere una frittata perfetta sbattete le uova a temperatura ambiente (evitate quelle appena tirate fuori dal frigo) senza montarle perchè le uova devono essere solo sfibrate. Cuocete in una padella di ferro, oppure in una moderna padella antiaderente, e con pochissimo olio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>