Sushi come forma d’arte, Van Gogh style

Spread the love

Arriva da Tokyo e se sei un appassionato di arte contemporanea non puoi certo perderlo.
Sto parlando dell’incredibile capolavoro dello chef giapponese Ken Kawasumi il quale, avendo a quanto pare molto tempo libero, ha deciso di deliziarci, è proprio il caso di dirlo, con una versione molto personale del famoso quadro di Vincent Van Gogh:I girasoli.
L’opera, infatti, è stata interamente confezionata con pezzetti di… sushi!
Dopo la sua ultima fatica: “The Encyclopedia of Sushi Rolls” ora stiamo tutti col fiato sospeso in attesa che si decida a scrivere il prossimo libro ed io ho già in mente il titolo: “Datemi un filetto di tonno e vi dipingerò il mondo!”.

3 commenti su “Sushi come forma d’arte, Van Gogh style”

  1. Ciao a tutti gli amanti del sushi,
    la nostra attività da circa 4 anni propone una cucina finger food e sushi.
    I primi anni la preparazione del sushi avveniva seguendo la ricetta originale poi abbiamo adottato delle variati nella preparazione per renderlo più mediterraneo… è un gran successo!!!

    Rispondi

Lascia un commento