La torta di riso con amaretti e mandorle

di Ishtar 0



La torta di riso è una torta che viene preparata un pò in tutte le regioni. E’ una torta semplice, se vogliamo appartenente alla cucina povera e per portarla in tavola non ci vogliono poi chissà quali ingredienti. Posto che ogni regione ha la sua variante, io ho voluto provare la torta di riso con amaretti e mandorle, una torta davvero molto ricca perfetta come dolce della domenica. Sicuramente non si tratta di una torta da preparare tutti i giorni, relativamente alla quantità di calorie intendo, la vedo più che altro come uno di quei dessert da concederci nelle occasioni speciali.

Torta di riso con amaretti e mandorle


Ingredienti

120 gr. riso | 7 uova | 450 gr. zucchero | 450 gr. mandorle spellate | 100 gr. cedro candito | 6 amaretti | 1 limone | 1 lt. latte | 1 bicchierino rum | burro e pangrattato per lo stampo

Preparazione

  Mettere a bollire il latte in una pentola capiente con la scorza di limone. Versare il riso e cuocerlo al dente.

  Scolarlo e mescolarlo con 400 gr di zucchero. Fare raffreddare.

  Nel frattempo tagliare e pezzi il cedro candito, gli amaretti e le mandorle finemente. Aggiungerli al riso e mescolare bene. Aggiungere le uova al composto.

  Versare il riso dentro una tortiera imburrata e cosparsa di pangrattato e livellare bene.

  Coprire con un caramello ottenuto con 4 cucchiai di zucchero e dell'acqua.

  Cuocere in forno caldo a 180 C° per circa 30 minuti. Coprire eventualmente con dell'alluminio durante la cottura.

La torta di riso prevede la presenza anche del cedro candito, a me sinceramente non piacciono molto i canditi, quindi ho evitato di metterli. Volendo potreste sostituirli con delle scorzette di arancia sempre se vi piacciono. Infine quello che mi ha lasciato molto soddisfatta del risultato finale è la copertura di caramello che va messa sulla superficie, prima della cottura. Si va così a formare uno strato caramellato golosissimo.

Le mandorle possono essere sostituite da noci o nocciole, o altra frutta secca a piacere. Dimenticavo, la ricetta originale prevede di spruzzare la torta a fine cottura con del rum, io ho evitato di effettuare questa operazione per via del fatto che la torta fosse destinata anche a dei bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>