Torta goccia d’acqua giapponese, la ricetta

di Anna Maria Cantarella 0

La torta goccia d’acqua giapponese – detta anche Raindrop Cake  – sta letteralmente spopolando sul web e anche in molte pasticcerie di New York dove il cuoco Darren Wong, che ne ha riprodotto la ricetta per la prima volta, la vende a Brooklyn nel suo Raindrop Cake Shop in monoporzioni take away che bisogna mangiare entro 30 minuti, prima che si sciolga. I giapponesi la chiamano Mizu Shingen Mochi e il suo gusto è così leggero e impalpabile che molti non esitano a definirla una torta di acqua, e in effetti è di questo che è fatta. Vi spieghiamo come funziona la ricetta della torta d’acqua giapponese.

Raindrop cake, ingredienti

Per una monoporzione di Mizu Shingen Mochi vi servono:

12 gr di zucchero semolato
15 gr di agar
mezzo litro d’acqua
sciroppo di zucchero di canna e farina di soia per decorare e guarnire

Raindrop cake, ricetta

Mettete lo zucchero semolato e l’agar in una pentola e mescolate. Poi aggiungete mezzo litro d’acqua e mescolate tutto con lentezza perchè l’agar è difficile da sciogliere e deve incorporarsi per bene ad acqua e zucchero.
Dissolvete tutta la miscela facendo bollire l’acqua. Versate l’impasto in uno stampo sferico e posizionate in frigo a rassodare. Togliete la Raindrop Cake dallo stampo e posizionatela su un piatto da portata. Servitela decorata con sciroppo di zucchero di canna e farina di soia e mangiatela in fretta: si dice che si sciolga in appena 30 minuti.

Ottenere una Mizu Shingen Mochi come vuole la cucina giapponese non è semplice. Per evitare di sbagliare è necessario dosare alla perfezione gli ingredienti e sciogliere l’agar per evitare che la bolla si opacizzi. Tentate, e magari fateci sapere che risultato avete ottenuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>