Ricette torta Bimby: torta caprese

di Anna Maria Cantarella 0



A casa mia, una torta caprese non dura neanche un giorno. E’ in assoluto uno dei miei dolci preferiti e in particolare quando preparo la torta caprese Bimby la soddisfazione è praticamente raddoppiata: riesco ad avere il dolce che più amo con pochissima fatica. Nel caso in cui non conosciate questo famosissimo dolce partenopeo, vi do qualche indicazione per farvi un’idea: impasto morbido e umido di cioccolato e mandorle, crosticina croccante e interno delicato e soffice. Insomma, una goduria per il palato e per gli occhi, che sono certa diventerà una delle vostre ricette preferite. La versione Bimby è molto semplice ma potete utilizzarla come guida per preparare la vostra torta caprese con le tradizionali fruste elettriche.

torta caprese ricetta Bimby


Ingredienti

200 gr. mandorle non pelate | 200 gr. cioccolato fondente extra | 100 gr. burro | 200 gr. zucchero | 4 uova | 20 gr. farina | 20 gr. fecola | due cucchiaini di lievito | sale

Preparazione

  Tritare le mandorle nel boccale: 15 secondi a velocità Turbo. Mettetele da parte.

  Inserite il cioccolato nel boccale e tritatelo. Saranno sufficienti 20 secondi ma regolatevi in base alla grandezza del cioccolato: deve diventare una polvere. Mettetelo da parte insieme alle mandorle.

  Inserite nel boccale il burro, lo zucchero, le uova, la fecola, la farina e il sale. Mescolate: 30 secondi a velocità 5.

  Aggiungete le mandorle e il cioccolato all'impasto. Amalgamate: 20 secondi a velocità 5. Aggiungete il lievito: 10 secondi a velocità 5.

  Versate l'impasto in una teglia imburrata e infarinata, oppure ricoperta di carta forno bagnata e strizzata. Cuocete a 160 gradi per circa 1 ora. fate la prova dello stecchino per valutare bene a cottura.

La torta caprese tradizionale non è un dolce alto e lievitato. Non stupitevi dunque se non la vedrete gonfiare in forno come una ciambella o un plumcake, perchè è tutto nella norma. La torta tende a restare bassina e in cottura si alza pochissimo anche perchè contiene poco lievito, giusto due cucchiaini. Per la cottura perfetta, regolatevi in base alle caratteristiche del vostro forno e fate la tradizionale prova dello stecchino ma ricordate che i tempi di cottura dovrebbero essere quelli indicati nella ricetta. Cuocerla troppo significherebbe fare asciugare l’interno, che invece deve rimanere un pizzico umido. La crosticina invece è più croccante, quindi non preoccupatevi se la vedrete fare qualche crepa in superficie: è normale! Se vi sembra che sia sgradevole da vedere, ricoprite la torta caprese con una dose abbondante di zucchero a velo. In un dolce come questo è indispensabile, magari insieme a un ciuffetto di panna montata senza zucchero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>