Marmellata di fichi d’india

di Anna Maria Cantarella 0



I fichi d’india sono un frutto speciale, che forse non tutti conoscono o sanno apprezzare. In Sicilia sono molto diffusi e si mangiano soprattutto in estate, quando in genere sono di un colore rosso intenso, quasi fuxia. All’inizio l’idea di fare una marmellata di fichi d’india potrebbe apparirvi un po’ repellente, soprattutto perchè questi frutti hanno una buccia molto spessa ricoperta di sottilissime e trasparenti spine, che se non sono trattate con cura possono dare molto fastidio. Una volta superata l’iniziale diffidenza però, scoprirete tutta la bontà di un frutto dolcissimo e molto aromatico con il quale si può preparare una confettura di fichi d’india deliziosa, perfetta a colazione sulle fette biscottate oppure per farcire una crostata.

marmellata di fichi d'india


Ingredienti

1 kg. polpa di fichi d'india | 500 gr. zucchero | un bicchiere d'acqua | succo di un limone

Preparazione

  Sbucciate i fichi d'india: indossate i guanti, passateli sotto l'acqua ed eliminate la buccia. Il modo più semplice è bloccare il fico con la forchetta e poi tagliare le estremità con il coltello. Poi fate dei tagli con la punta del coltello per tutta la lunghezza del fico e, sempre con la punta, tirate la buccia verso di voi.

  Tagliate la polpa dei fichi d'india a cubetti e mettetela in una pentola dai bordi alti con un bicchiere d'acqua. Portate a ebollizione fino a quando la polpa non sarà spappolata, poi toglietela dal fuoco e passatela al setaccio per eliminare i semini.

  Rimettete la polpa setacciata nella casseruola e riaccendete il fuoco. Aggiungete lo zucchero e quando il composto avrà raggiunto il bollore aggiungete anche il succo di limone.

  Fate bollire per altri 40 minuti e quando il composto sarà denso spegnete il fuoco e travasate la marmellata nei vasetti sterilizzati. Chiudeteli bene e capovolgeteli a testa in giù per formare il sottovuoto. Dopo dieci minuti conservateli in dispensa.

I fichi d’india presentano due piccole difficoltà: hanno le spine e la polpa contiene dei piccoli semi duri. Per quanto riguarda le spine, si trovano esclusivamente sulla buccia e sono piccolissime e trasparenti. Si possono neutralizzare utilizzando del guanti e lavando i fichi d’india sotto l’acqua del rubinetto. Evitate di maneggiare troppo i frutti con le mani e per togliere la buccia utilizzate coltello e forchetta: infilzate la forchetta sul fico per tenerlo fermo e con il coltello praticate dei tagli sulla buccia che poi eliminerete. I semini devono essere eliminati dalla polpa prima di preparare la marmellata passando la polpa di fico d’india al setaccio. Come per tutte le marmellate, anche nella marmellata di fichi d’india si aggiunge il succo di un limone, che grazie alla pectina vi permetterà di ottenere una consistenza molto densa, perfetta da spalmare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>