Frittelle di carote dolci

di Ishtar 0



Allettanti e senza dubbio originali, le frittelle di carote dolci rappresentano delle golose tentazioni da gustare non solo a merenda. Si tratta di una ricetta adatta anche ai bambini che solitamente non vanno matti per le verdure. In questo caso le carote vanno a costituire un ingrediente imprescindibile di tale preparazione, ma sono talmente camuffate da non riuscire quasi a scorgerle.

Frittelle di carote dolci


Ingredienti

50 gr di zucchero | 2 uova | 100 g di carote grattugiate | 4 cucchiai colmi di farina | 1 cucchiaino di lievito per dolci | succo e scorza di 1/2 limone | olio sale e pepe q.b.

Preparazione

   Grattugiare le carote con la grattugia a fori larghi quindi trasferile all'interno di una ciotola capiente.

   A parte lavorare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, unire la farina setacciata insieme al lievito, la scorza ed il succo del limone e mescolare bene.

   Aggiungere, per ultime, le carote grattugiate inizialmente e mescolare ancora. Fare scaldare dell'olio in una padella ed una volta caldo aggiungere il composto a cucchiaiate e fare friggere le frittelle fino a completa doratura.

Non troppo pesanti, risultano dolci quanto basta per prendere per la gola anche i più restii. Vanno fritte in poco olio e gustate appena tiepide. Possono essere irrorate con del miele o cosparse con dello zucchero a velo vanigliato. Non contengono che pochi e sani ingredienti e nessuna traccia di grassi. Niente burroolio in questa ricetta semplice che chiunque può realizzare. Nulla vieta, infine, di farle cuocere su una piastra, proprio come avverrebbe come per un comune hamburger. Provate anche, sullo stesso genere, le frittelle di carote salate, ideali per l’aperitivo, le frittelle di banane con la ricetta di Anna Moroni e le carote al forno croccanti come patatine ideali come finger food. Buon appetito!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>