Dolce alle ciliegie di Anna Moroni

di Ishtar 0



Ora che sono timidamente comparse anche loro, non possiamo lasciarci perdere l’occasione di utilizzarle in cucina, specie nel caso in cui si tratti della preparazione di dessert libidinosi: il dolce di ciliegie di Anna Moroni ne è un esempio. Visto realizzare solo pochi giorni fa, nonostante la sua semplicità si è rivelato essere non solo super goloso ma anche adatto ad essere servito alla fine dei pasti. Insomma, promosso a pieni voti!

Dolce alle ciliegie


Ingredienti

225 gr. burro | 225 gr. zucchero | 225 gr. farina | 2 uova | 2 cucchiai lievito | latte | 200 gr. ciliegie | marmellata di amarene | scaglie di mandorle

Preparazione

  Porre il burro con lo zucchero, in una ciotola, unire un tuorlo, un uovo e la farina setacciata con il lievito. Frullare bene il tutto quindi, una colta otteneto un composto omogeneo rivestire una teglia con la pasta frolla.

  Adesso coprire il tutto con uno strato di marmellata di amarene e successivamente con delle ciliegie intere ma snocciolate dei pezzi di impasto, dello zucchero e delle scaglie di mandorle.

  Cuocere in forno caldo a 180 °C per circa 45 minuti, quindi fare intiepidire e servire.

Si tratta di una sorta di crostata, dalla base particolarmente burrosa, per un gusto ricco, pieno, farcita a sua volta con della marmellata di amarene e da ciligie fresche. Vi lascio solo immaginare cosa debba essere una volta cotto. Impossibile fermarsi ad una sola fetta. Ottimo se servito in un piatto da portata ed accompagnato con un ciuffo di panna montata. Altre ricette che vi consiglio sono quella del tiramisù alle ciliegie, della sfogliata al mascarpone con ciliegie e della torta di ciliegie, un classico, adatto alla colazione. Ancora una volta Anna Moroni si riconferma la regina delle ricette semplici ma infallibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>