Cioccolato: Willy Wonka, Marie Antoinette e Violante Placido. Dolce filo conduttore…cinematografico

di Veronica Rose 5

Il cioccolato è uno di quei pochi alimenti che piacciono a tutti o quanto meno è molto raro trovare una persona che può affermare di odiare la cioccolata…. certo si può odiare perchè l’abuso di essa ci fa ingrassare ma chiunque di fronte al suo cioccolatino preferito cadrebbe in tentazione.

Se invece si vuole fare indigestione di cioccolata senza subirne le conseguenze sul proprio fisico ci si può sempre buttare su una maratona cinematografica ispirata ad essa che comprende i seguenti film:

  • La fabbrica di cioccolato: film del ’71 che parla di un bambino povero, Charly che trova un biglietto d’oro in una tavoletta di cioccolata per entrare nella favolosa fabbrica di Willy Wonka un pasticciere visionario che ha indetto questo concorso per trovare un erede per i suoi segreti oltre che per la fabbrica. Il recente remake del film è stato diretto dal genio Tim Burton quindi se ancora non l’avete visto vi consiglio di farlo.
  • Chocolat: é un film del 2000 ambientato alla fine della seconda guerra mondiale in un paesino francese in cui si stabilisce Vianne con sua figlia che durante il periodo di quaresima aprirà una cioccolateria; ciò porterà gli abitanti del posto a vederla come una peccatrice e tentatrice ma col tempo riuscirà a sciogliere il cuore della gente anche grazie alla bontà della sua cioccolata con la quale convincerà anche il gitano interpretato da Johnny Depp a stabilirsi definitivamente in quel luogo insieme a lei.


  • Lezioni di cioccolato: è un film italiano uscito il novembre scorso che parla di Mattia, capo di un’impresa edile volta al risparmio, che si ritrova a carico un operaio egiziano che sogna di fare il cioccolatiere ma che per colpa di un incidente sul lavoro si rompe le braccia proprio quando si è appena iscritto ad un corso organizzato da un’azienda dolciaria che al miglior partecipante darà un finanziamento per aprire una cioccolateria; Mattia così si ritrovarà costretto ad assumere l’identità dell’egiziano e seguire questo corso, sarà quindi sommerso dal cioccolato e si innamorarà di Violante Placido.
  • Se siete appassionati di dolci, oltre che di cinematografia, consiglio anche Marie Antoinette, un film del 2006 diretto dalla figlia di Coppola, Sofia, che non ha badato a spese sulla pasticceria infatti ha ingaggiato una maison parigina che ha creato appositamente per il set delle squisitezze raffinate e coloratissime che insieme al resto fanno davvero sognare si essere la regina nonostante la brutta fine che siamo consapevoli farà alla fine del film.

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>