Cioccolatini per Natale: regaliamo i falsi d’autore

di Ishtar 0

A chi ha deciso di regalare quest’anno dei prodotti fatti in casa, questo articolo (spero) tornerà utile. I cioccolatini mi affascinano da sempre, scartarli per vedere quale tipo si trova, assaggiarli per scoprirne il ripieno, fa sempre un certo effetto sorpresa. In questo articolo vi segnalo due ricette valide di cioccolatini da preparare in casa, ottimi come regali natalizi, di sicur saranno apprezzatissimi perchè ricordano quelli più famosi di una nota marca che produce dolci. Unica avvertenza: dopo averli preparati conservateli in luogo asciutto e lontano da fonti di calore. Questo accorgimento eviterà lo scioglimento del cioccolato o peggio ancora il formarsi di una patina bianca in superficie. Idea per incartarli: avvolgerli uno ad uno in carta stagnola colorata, oppure direttamente in sacchettini decorati per alimenti, farete un figurone!

 

I (simil) raffaello

 I raffaello sono quei candidi cioccolatini di forma sferica ricoperti di cocco e dal ripieno cremoso con al centro una mandorla intera da sgranocchiare. Per la loro preparazione vi serviranno:  200 cioccolata bianca, 1 goccio di latte, 1 pacco di wafer alla vaniglia, farina di cocco grattugiato, 1 manciata di mandorle intere tostate. Preparazione: sciogliere in un pentolino la cioccolata  bianca (si puo’ decidere se scioglierla a bagno maria, oppure in un pentolino con un po’ di latte a fuoco bassissimo e girando in continuazione fino a quando non si e’ sciolta) con qualche fiocco di burro. In una ciotola a parte sminuzzare finemente i wafer alla vaniglia. Appena si e’ intiepidito aggiungere il cioccolato fuso ai wafer e iniziare a girare per amalgamare il tutto. Risulterà un impasto un po’ granuloso ma che poi si ammorbidirà. Mettere in frigo a rapprendere  per un’ora. Versate la farina di cocco in un piatto, aiutatevi con un cucchiaino a fare delle palline ed ad inserirvi al centro mezza mandorla. Rotolare le palline nel cocco e sistemarle nei pirottini di carta. Rimettere in frigo fino al momento di servire.

 

I (simil) rocher

I rocher sono i classici cioccolatini che piacciono un pò a tutti, sarà la granella di nocciole esterna, saà il ripieno cremoso o la nocciola intera, fattostà che non passano mai di moda. Per 25 cioccolatini vi serviranno: 250 gr. cioccolato al latte, 15 cl. panna da montare, 50 gr. burro ammorbidito, 225 gr. cioccolato fondente, 1 cucchiaio olio di mandorle, 100 gr. nocciole tritate in modo grossolano. Spezzettare il cioccolato al latte in una ciotola e farlo sciogliere a bagnomaria, tenendo il recipiente fuori dal fuoco. Mescolare con un cucchiaio di legno solo quando il cioccolato si sarà completamente fuso. Nel frattempo  incorporare la panna calda al cioccolato fuso. Unire il burro e continuare a mescolare finchè si sarà sciolto. Far intiepidire il composto, poi versarlo in una tasca da pasticceria, dotata di una bocchetta rotonda e liscia del diametro di 1,5 cm. Distribuire il composto con la tasca, formando tante palline grandi come noci, da allineare su una placca foderata con un foglio di carta da forno. Fare indurire nel frigorifero per 12 ore. Seguendo la procedura indicata per il cioccolato al latte, sciogliere anche il fondente. Incorporare l’olio di mandorle e lasciare intiepidire la crema ottenuta senza tuttavia farla indurire. Versare le nocciole in un piatto e rotolarvi le palline di cioccolato (tolte dal frigo qualche istante prima), fino a rivestirle di pezzetti di nocciole. Infine, glassare una per una le palline, infilandole in uno stecchino e tuffandole nella crema di cioccolato fondente. Farli indurire bene, prima di gustare i rochers.

Photo courtesy of elana’s pantry