Charlotte al caffè

di Ishtar 0



La charlotte al caffè è un dessert al cucchiaio che gli amanti della bevanda più apprezzata dagli italiani non possono perdere. Si tratta di un dolce super goloso e capace di prendere per la gola chiunque, anche se non è particolarmente indicato per i bambini e per chi non possa assumere caffeina. C’è da dire, comunque, che possiate optare per quello decaffeinato o per quello di orzo. La charlotte al caffè è perfetta da servire a fine pasto per fare un’ottima figura con i propri ospiti.

Charlotte al caffè


Ingredienti

750 gr di mascarpone | 150 gr di rum | caffè | 130 gr di zucchero | 250 gr di meringhe | 100 gr di cioccolato fondente | 2 pacchi di savoiardi | chicchi di caffè

Preparazione

  Disporre sul piano di lavoro un cerchio di acciaio di 26cm di diametro e rivestire i bordi con i savoiardi ponendoli in senso verticale.

  Preparare la crema mescolando il mascarpone con lo zucchero e il rum, quindi unire anche il cioccolato fondente tritato.

  Inzuppare i savoiardi rimasti nel caffè con il rum e porli sul fondo del dolce quindi coprire con uno strato di crema di mascarpone.

  Procedere alternando uno strato di meringhe sbriciolate ed uno di mascarpone. Completare con le meringhe e dei chicchi di caffè per decorare.

  Porre in frigo per almeno due ore.

Una base di savoiardi imbevuti nel caffè ed una crema super allettante a base di mascarpone, rum e cioccolato fondente da leccarsi i baffi. Si tratta di un dessert che ricorda vagamente il sapore del tiramisù, non perdetelo! Oltre ad essere veramente golosa, la charlotte che ne viene fuori è esteticamente allettante, ed una volta portata in tavola non fa che catturare l’attenzione di tutti. Provate anche il semifreddo al caffè e panna, la charlotte alla crema di mandorle e la charlotte di mele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>