La nuova cucina cinese. Maiale al Marsala

di Roberto 2

Tutti quanti ormai conosciamo la cucina cinese, ma la sua diffusione nel mondo occidentale è da ricondurre, indubbiamente, allo sviluppo dei diversi quartieri americani denominati China Towns. Dai ristoranti di questi quartieri, popolati quasi esclusivamente da immigrati cinesi, in cui si cercava di mantenere quanto più intatte possibili le tradizioni, per sentirsi un po’ meno distanti da casa, la cucina cinese conquista il mondo.
Nella cucina cinese, generalmente, si possono individuare tre “anomalie” che la caratterizzano, rispetto agli usi tradizionali della cucina occidentale: l’assenza di pane, dei coltelli e del sale.
Il pane è sostituito dal riso, che viene servito o semplicemente bollito o alla cantonese, ed è usato per accompagnare ogni vivanda.
L’assenza dei coltelli è possibile perché ogni alimento, le carni in particolare, è tagliato seguendo delle regole ben precise, che permettono di mangiare usando solamente le tipiche bacchette, fatta eccezione, ovviamente, per brodi e minestre.
Infine la mancanza di sale, nella cucina cinese per insaporire si utilizza la salsa di soia.
Ma come tutte le grandi cucine nazionali, che si diffondono nel mondo, anche quella cinese, non è rimasta immune alle contaminazioni, ed un ingrediente particolarmente gradito agli odierni chef cinesi è il vino Marsala, che si unisce sapientemente ai sapori dei loro piatti.


Maiale al Marsala

Ingredienti:

  • 320 g. di costolette di maiale;
  • 1 cetriolo;
  • 2 peperoni, uno rosso e uno verde;
  • ½ cucchiaino di aglio tagliuzzato;
  • ½ bicchiere di Marsala;
  • 1 cucchiaio d’olio.
Per la marinatura del maiale:
1 cucchiaino di salsa di soia chiara; ¼ di cucchiaino di sale e di zucchero; 2 cucchiaini di fecola di patate e un pizzico di pepe.
Per la marinatura del cetriolo:
½ cucchiaino di sale; ½ cucchiaio di aceto; 1 cucchiaio di zucchero.
Salsina addensante:
½ bicchiere di Marsala; ½ cucchiaino di sale, di salsa di soia chiara e di fecola di patate; una spruzzata di olio di sesamo.
Preparazione:
  1. Tagliare le costolette di maiale e farle marinare per 30 min.
  2. Scaldare dell’olio in una padella, meglio se il tipico wok, quindi aggiungere le costolette e friggere bene ad una temperatura media. Togliere le costolette dalla padella e far sgocciolare l’olio in eccesso. N.B.: cuocere le costolette, a fuoco alto, fin o a quando la parte esterna diventa dura, poi abbassare la fiamma; così la parte interna risulterà tenera e cotta.
  3. Lavare il cetriolo con tutta la buccia , aprirlo, privarlo dei semi e tagliarlo a strisce da 5 cm. Mettere a marinare per 10 min. Quindi sgocciolare e disporre su un piatto.
  4. Pulire i due peperoni e tagliarli a pezzettini. Riscaldare un cucchiaio di olio, aggiungere l’aglio e spruzzare con il Marsala; amalgamare bene con la salsina addensante quindi aggiungere i peperoni e le costolette. Mescolare bene e poi disporre sopra il cetriolo.
La coreografia per i piatti orientali è importante. Servite su un largo piatto da portata di porcellana, accompagnato da tante piccole ciotole e del riso bianco per ogni commensale. Con bacchette bene in vista, ma forchette al seguito.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>