Roast Beef e Yorkshire Pudding: la classica cucina inglese

Spread the love

Non si puo’ dire che la cucina inglese sia delle più svariate, nè delle più fantasiose, eppure il loro Roast Beef, (arrosto di costa di manzo) è leggendario, tanto è semplicemente saporito, tenero e succoso.
Ho fatto e rifatto il Roast Beef centinaia di volte a casa, l’ho aggiustato a modo mio perchè risultasse in ogni modo buono, ma mai ero riuscita ad avere quel sapore semplice e pulito, nè quella tenerezza quasi burrosa della carne.
Sono andata quindi alla ricerca del segreto della ricetta originale, quella puramente inglese e ve la offro qui, insieme alla ricetta dello Yokshire Pudding, che classicamente viene servito accanto all’arrosto insieme a un purè di patate e dei piselli al burro, aromatizzati alla menta.

Il Roast Beef classico viene servito rosato, ma se vi piace più al sangue o più cotto, servitevi di un termometro da arrosto per controllarne la cottura interna a vostro piacimento (sul termometro sono indicate le varie cotture).
Il taglio di carne da preferire è decisamente nella costa di manzo: chiedete al macellaio di separare le ossa dalla polpa, ma di mantenerle insieme con dello spago. Quest’operazione faciliterà grandemente il taglio del vostro arrosto a tavola. Potete ovviamente usare altri tagli di carne, ma scegliete tra quelli relativamente magri e che non necessitano troppa cottura. Con la punta del coltello fate delle fessure profonde nella polpa della carne ed infilateci degli spicchi d’aglio.
Ed ora il gran segreto: la pasta che deve ricoprire l’arrosto prima che sia infornato.

Mescolate in parti uguali burro (o margarina), zucchero greggio (o melassa) e ½ parte di senape in polvere.
Per esempio:

6 cucchiai di burro | 6 cucchiai di zucchero greggio (scuro) | 3 cucchiai di senape in polvere.

Per fare la ‘pasta’, usate sempre burro freddo tagliato a pezzettini e lavorate poco il composto; ne deve risultare un impasto abbastanza asciutto col quale dovrete poi ricoprire uniformemente l’arrosto prima di infornarlo.
Il forno deve essere caldissimo all’inizio per dar subito all’arrosto quella bella “abbronzatura”: mantenetelo ad almeno 250 gradi C finchè l’arrosto non avrà raggiunto una bella colorazione ed abbassatelo poi a 180 gradi C per finire la cottura a vostro gradimento.
Una volta terminata la cottura, ricopritelo con un foglio di alluminio e lasciatelo riposare 20-30 minuti prima di tagliarlo.

Yorkshire pudding

Ingredienti:

¾ tazza (130 gr) farina | ½ cucchiaino di sale | 3 uova | ¾ tazza (190 ml) latte | ½ tazza (125 ml) grasso dell’arrosto | Forno a 250 gradi C

Battere le uova con il latte fino ad ottenere un miscuglio omogeneo e leggero; incorporare la farina ed il sale. Usando una pirofila (io uso una forma per fare i muffins, per avere piccoli puddigns individuali) ricoprire il fondo del grasso ricavato dall’arrosto. È importate che la pirofila con il grasso siano caldissimi, quindi metteteli nel forno a 250′ fino che cominciano a ‘fumare’.
Facendo attenzione, uscire dal forno la pirofila caldissima e versarci il composto, tenendo conto che gonfierà molto. Infornate subito per circa 15 minuti o finchè il pudding apparirà bello gonfio ed asciutto.

Lascia un commento