Fusilli con cavolfiore e vongole di Alessandro Borghese

di Ishtar 0



In cerca di un primo piatto gustoso ma diverso dal solito? Vi suggerisco i fusilli con cavolfiore e vongole di Alessandro Borghese. Si tratta di una pietanza caratterizzata dall’incontro di un ortaggio dal sapore delicato quale è il cavolfiore, che viene esaltato dall’aggiunta delle vongole, apprezzati frutti di mare. Ricetta tratta dalla trasmissione In Cucina con Ale, si contraddistingue decisamente per il sapore unico, dato appunto dall’incontro tra terra e mare.

Fusilli con cavolfiore e vongole


Ingredienti

320 gr. fusilli | 500 gr. cavolfiore cotto | 400 gr. vongole | aglio | peperoncino | sale e pepe olio evo | prezzemolo | vino bianco

Preparazione

  Mettere a cuocere i fusilli in abbondante acqua bollente salata. Versare in una padella ampia le vongole con aglio, olio e peperoncino, e coprire con il coperchio.

  Una volta che si sarano aperte unire del vino bianco e farlo evaporare quindi aggiungere il cavolfiore tagliato e pezzi e farlo insaporire.

  Adesso unire la pasta cotta e scolata e farla insaporire, regolare di sale e pepe e servire ben calda con del prezzemolo tritato e del peperoncino.

I fusilli con cavolfiore e vongole sono perfetti da servire anche in occasione di una cena tra amici, nonostante la loro facilità di esecuzione li renda ideali per il pranzo di tutti i giorni. Pochi ingredienti ma ben assemblati tra di loro danno vita ad un primo piatto davvero irresistibile, provare per credere. Ovviamente vi consiglio di utilizzare dei prodotti di qualità, ossia delle vongole e del cavolfiore freschi. Per il resto nessun’altra raccomandazione, se non quella di immergervi nel gusto unico di questo piatto senza riserve.

Altre primi piatti deliziosi? Provate gli gnocchi alla bottarga di Alessandro Borghese, i fusilli vongole e pesto dei Menù di Benedetta e gli spaghetti al granchio, tratti ancora da In cucina con Ale, tutti e tre primi piatti semplici ma ricercati adatti anche ad una cena formale.

Diventa fan di Ginger and Tomato!
https://www.facebook.com/gingerandtomato?ref=hl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>