Una Ricetta Vegetariana: Spaghetti ai Carciofi

di Germana 0




Lo sapevate che i carciofi si utilizzano soprattutto in Italia e in alcune parti della Francia? nel resto del mondo hanno un utilizzo molto meno diffuso in cucina. Ovvero non sanno bene cosa farci. Una volta una mia amica inglese mi telefonò dicendomi che aveva comprato dei carciofi al mercato ma che non aveva la minima idea di cosa ci dovesse fare. Forse é l’aspetto che intimorisce. Infatti ho riscontrato che la maggiore difficoltà é data dal fatto che non si sanno pulire e di conseguenza non si ha ben chiara quale sia la parte del carciofo che si mangia. Ora la premessa é che si tratta di una verdura, a mio avviso, straordinaria ma che effettivamente ha due difetti: é molto costosa perché ha un grande scarto e di fatto é un sapore “complesso”. Si tratta infatti di una verdura con un gusto molto strutturato e con una grande quantità di ferro. A parte questo si può utilizzare per una miriade di preparazioni: spaghetti con carciofi, vellutata di carciofi con formaggio di capra, padellata di carciofi con cipolline e finocchio, coratella e chi più ne più ne metta!

Spaghetti ai Carciofi


Ingredienti

3 carciofi grandi mammole | 350 gr. spaghetti grossi | 1 spicchio aglio | brodo vegetale | 1 tazzina latte di capra | prezzemolo tritato fresco | sale e pepe | abbondante olio evo

Preparazione

  Per prima cosa pulite i carciofi togliendo bene le foglie esterne, deve rimanere solo il cuore. Pulite anche i gambi e mettete i carciofi in acqua in modo che non anneriscano. In realtà il limone é una leggenda metropolitana, i carciofi anneriscono perché essendo ricchi di ferro a contatto con l'aria ossidano, pertanto é sufficiente metterli interamente a bagno e lasciarli anche 5 minuti abbondanti in modo che rilascino parte del metallo nell'acqua.

  Mettete su l'acqua per la pasta e poi tagliate i vostri carciofi in modo diverso: 2 carciofi tagliateli a fettine grossolane e mettetelo a stufare in una padella con l'aglio tritato, un filo di olio, il latte, il sale ed il brodo vegetale per circa 10 minuti. La verdura si dovrà "sfare"

  Il carciofo rimasto invece lo taglierete molto sottile e lo farete saltare a fuoco vivissimo in olio evo in modo da renderlo croccante.

  Appena la pasta sarà al dente scolatela e fatela finire di cuocere per 2 minuti nella padella dei carciofi stufati. Poi impiattatela e versatevi sopra il carciofo dorato con il suo olio ancora bollente (dovrà sfrigolare). Decorate con il prezzemolo e portate in tavola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>