Leggerezza dopo le feste: penne alla mozzarella

penne mozzarella

Per molto tempo la “pastasciutta” è stata bandita dalle tavole dietetiche, così come da quelle che inneggiavano a una cucina leggera. Un tempo c’erano delle riserve sulla digeribilità della pasta e anche dei sospetti di scarso equilibrio tra i suoi effettivi valori nutritivi e i contenuti calorici che sono sempre risultati più elevati di una gran parte di alimenti. Poi la pastasciutta è stata finalmente rivalutata, i dubbi sorgono per lo più sulle salse di accompagnamento, sulle eccessive quantità con cui la pasta viene consumata, la ripetitività dei menù, ma sono tutti fattori estranei all’alimento in sè che possono essere controllati e migliorati senza alcun dubbio.

Se si parla di pasti leggeri e pasta ci sono delle semplicissime regole da seguire, dettate più che da regimi dietetici proprio dal senso comune. Bisogna che la pasta tenga bene la cottura, che quindi non sia nè troppo cotta nè troppo cruda. Non deve grondare di condimento, nemmeno di quello più leggero; non va cucinata in modo troppo elaborato. Infine la “regola” più ovvia, la pasta, che si tratti di una dieta o di un pasto per riequilibrare il fisico dopo queste feste devastanti per stomaco e linea, non deve riempire il piatto. Una montagna di pasta non risulterà mai leggera o digeribile, così come una montagna di carne e anche una montagna di riso, di formaggio e di quasi tutti gli altri alimenti!

Seguiranno in questi giorni da parte mia alcune ricette di cucina leggera ma saporita, ricette con pochi grassi, con pochi zuccheri, per ristabilire un regime alimentare corretto, visto che non è detto che tutti andranno da un dietologo o riprendano la loro dieta standard, proprio per perdere peso intendo, magari molti di voi vogliono solo alleggerirsi un po’, visto che queste feste sicuramente vi hanno un tantino destabilizzato.

A domani allora, per ora gustatevi la ricetta di queste semplicissime e saporite penne alla mozzarella!

1 commento su “Leggerezza dopo le feste: penne alla mozzarella”

Lascia un commento