Patate dolci americane, due ricette veloci

di Fabiana Commenta

Si presentano con una forma allungata, con la buccia marroncina con leggere sfumature rosa e hanno una polpa arancione: le patate dolci americane della Carolina del Nord sono molto versatili in cucina e sono ricche di sostanze nutritive, soprattutto di vitamina A importante per la vista, lo sviluppo delle ossa e delle difese immunitarie.

patate americane

Non solo vitamina A, ma anche vitamina C: le patate dolci sono un’ottima fonte di vitamina C che aiuta a contrastare le infezioni e ad assorbire il ferro, contengono il betacarotene, sono ricche di fibre, vitamina B6, E, potassio e manganese e sono perfette anche per i regimi dietetici visto che contengono solo 86 Kcal per 100 grammi. Insomma sono un vero e proprio superfood ottimo come ingredienti per ogni tipo di piatto, primi, secondi o anche dolci ed essendo a basso indice glicemico sono anche particolarmente adatte alle persone che soffrono di diabete e giocano un ruolo importante nella stabilizzazione o nell’abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue. Vediamo tre ricette pratiche e veloci per utilizzare le patate dolci americane.

Patate dolci al forno

La più classica delle preparazioni è quella delle patate dolci al forno: vi occorreranno circa un chilo di patate americane.

Pelate le patate e passatele sotto l’acqua e tagliatela a spicchi o a rondelle base ai vostri gusti. Preriscaldate il forno a 200 gradi:

Per farne un bel po’ per circa 4 persone prendete 1 kg/1,5 kg di patate americane, pelatele e passatele dotto l’acqua. Intanto preriscaldate il forno a 200 °C. Sistemate le patate nella teglia e spennellate con l’olio extravergine d’oliva, aggiungete un po’ di sale e se vi piace, aggiungete anche qualche spezia come ad esempio lo zenzero o la paprika.

Lasciate cuocere per circa 40 minuti fino a quando non saranno ben cotte e belle croccanti all’esterno.

Purè di patate dolci 

È un classico della cucina americana e in particolare è un piatto tipico del Giorno del Ringraziamento. Si tratta di un puro classico buono e forse ancora più buono del tradizionale pure di patate. Il sapore caratteristico delle patate, dolci e buonissime, viene enfatizzato dalla presenza del burro, del latte e della cannella. Fate bollire 6 patate in una pentola grande per almeno 20 minuti. Non appena saranno tenere toglietele dalla pentola. Aggiungete anche il burro, il latte, la cannella e aggiungete il sale.

Lavorate tutto e formate una vera e propria purea con con l’aiuto di o di un frullatore a immersione se preferite. Il vostro purè è pronto per essere servito.

PATATE DOLCI SVEDESI

TORRETTE DI ROSTI CON POMODORINI

ROSTI PATATE E RADICCHIO

 

photo credits | thinsktock