Croccante natalizio: 3 idee di Alessandro Borghese

di Ishtar 0

Oggi vorrei girarvi tre ricette semplicissime per il croccante natalizio, direttamente dalla cucina di Alessandro Borghese. Il croccante è un simbolo del Natale, è usanza sgranocchiarlo durante i giorni di festa, durante la tradizionali partite a carte o a tombola, che riuniscono tutta la famiglia. Il croccante ha dalla sua il fatto di conservarsi piuttosto a lungo, se ben riposto. In particolare le ricette che vi consiglio oggi sono quella del croccante alle mandorle, un classico intramontabile, il croccante al sesamo, originale e sfizioso e quello ai pinoli, altrettanto accattivante.

Croccante alle mandorle

300 gr di mandorle tostate
350 gr di zucchero
2 cucchiai di acqua
2 limoni

Versare in una padella lo zucchero con acqua e poco succo di limone. Farli caramellare fin quando il composto assumerà un colore ambrato. Unire quindi le mandorle tostate e mescolare bene per ricoprirle interamente con il caramello. Versare su un foglio di carta da forno e livellare bene con la lama di un coltello unta. Adesso pressare il composto con il limone e fare solidificare.

 

Croccante di sesamo

240 gr di semi di sesamo
80 gr di zucchero
240 gr di miele
Tostare i semi di sesamo in padella facendo attenzione a che non si abbrustoliscano troppo, quindi aggiungere il miele, l’acqua, lo zucchero e fare cuocere il tutto per una ventina di minuti. Versare il composto ottenuto sulla carta da forno e livellarlo bene con una lama unta con poco olio. Fare solidificare e servire.

Croccante ai pinoli

230 gr di zucchero
150 gr di pinoli
15 gr di burro
1 cucchiaio di succo di limone
olio di semi qb
acqua calda

Cuocere zucchero, burro e succo di limone insieme a 2-3 cucchiai di acqua calda a fiamma molto bassa mescolando con un cucchiaio. Continuare la cottura ed aggiungere i pinoli. Mescolare bene fino a quando il caramello assumerà un colore ambrato. Versare il composto osu un foglio di carta da forno e livellarlo bene, sempre con una lama unta d’olio. Lasciarlo raffreddare e gustare.

Diventa fan di Ginger and Tomato!
https://www.facebook.com/gingerandtomato?ref=hl

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>