Zafferano: un ingrediente prezioso per la salute

di Anna Maria Cantarella 0

Sappiamo tutti quanto può essere invitante un risotto allo zafferano, ma forse non tutti sapete che lo zafferano è una miniera di sostanze preziose per l’organismo, un vero alleato della salute perchè contiene antiossidanti naturali come i carotenoidi. I carotenoidi sono sostanze presenti in natura anche all’interno di alcuni vegetali, ma a parità di peso lo zafferano contiene 1000 volte di più delle carote e un piatto a base di zafferano è capace di eliminare fino al 20% delle scorie di radicali liberi dell’organismo in un solo giorno. I carotenoidi hanno la capacità di aumentare le difese immunitarie e potenziano l’azione di prevenzione della cancerogenesi, per questi motivi lo zafferano è un alimento ottimo anche per la dieta in vista dell’estate, perchè non ha quasi nessuna caloria e prepara la pelle a ricevere positivamente l’abbronzatura.

La crocetina, la crocina e la pricrocrocina, conferiscono allo zafferano il suo caratteristico colore giallo e sono gli antiossidanti naturali per eccellenza che nello zafferano raggiungono una concentrazione elevatissima. Anche numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato che lo zafferano ha una notevole funzione antiossidante, cioè contiene elementi che sono in grado di proteggere il nostro organismo dall’invecchiamento e dalle sostanze tossiche che produce a causa di stress, ingestione di cibi poco salutari, inquinamento e uno stile di vita sregolato. I radicali liberi attaccano le cellule del nostro organismo e le fanno invecchiare precocemente causando anche malattie circolatorie e l’insorgenza di alcune forme tumorali. Un piatto preparato con lo zafferano dunque, può contribuire a eliminarie le scorie di radicali liberi, molto più di quanto non facciano la vitamina C o la E.

Utilizzare lo zafferano in cucina quindi, è un atto soddisfacente per il palato e per la salute fisica. Utilizzatelo spesso e preferite le bustine con la polvere piuttosto che gli stimmi, perchè è più facile dosarlo, si scioglie in maniera più uniforme e si conserva senza perdere nessuna delle sue proprietà organolettiche.

Photo Credit| Thinkstock

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>