Singapore: Cuoco Street Food vince una stella Michelin

di pask 0

Siamo abituati a pensare che la massima onorificenza a cui tutti gli chef e cuochi e lavoratori in generale della ristorazione ambiscano nel mondo, venga data esclusivamente a livelli alti in locali rinomati e di cucina ricercata. Non è questo il caso. Chan Hon Meng infatti è il primo cuoco ad aver ricevuto la stella Michelin con lo street food.

Come ha fatto questo cuoco intrepido, di una cucina considerata spesso semplice come quella dello street food, a vincere la stella Michelin? Beh indubbiamente il merito va alla sua cucina. Specializzato nella cottura dei polli, quello alla salsa di soia è stato il piatto chiave per la vittoria. Chan è stato per tanti anni un cuoco dell’umile chioschetto “Liao Fan” che aveva in gestione, i suoi piatti costavano solo 1,50$ ed è andato avanti così per otto anni, questo prima di essere inserito nella prestigiosa guida ai ristoranti nel mondo.

Da li in poi Chan ha fatto un salto di qualità, come ovviamente solo la stella Michelin può fare, aprendo diversi locali in giro per il mondo. La sua idea è quella di fare concorrenza al colosso americano dei fast food KFC dando ai suoi clienti il miglior pollo che la cucina orientale potesse offrire. Infatti le parole di Chan durante un’intervista sono state proprio “Vorrei far assaggiare a tutti il mio pollo alla salsa di soia”. Il prezzo nonostante l’onorificenza ricevuta non supera i 4dollari di Singapore a porzione che corrispondono a meno di 3dollari americani quindi direi abbastanza concorrenziale. Tra l’altro l’aspetto è decisamente più invitante della frittura a cui KFC ci ha abituati ed anche più salutare, ma questo resta un parere personale.

Anche la descrizione del suo piatto corrisponde infatti a quello detto poco sopra. Infatti viene descritto come un piatto decisamente succulento, con la pelle dallo spessore più deciso del normale che gli confluisce un’ottima consistenza setosa e viene accompagnato da noodles. Una descrizione che ha valso la vittoria per Chan lanciandolo nel mercato internazionale della cucina. Non ci resta quindi che augurargli il meglio e se vi trovate dalle parti di Singapore fateci un salto, tanto il prezzo come avete letto non è alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>