San Valentino, i super food da scegliere

di Fabiana 0

La seduzione? Passa anche attraverso il palato e la cucina e la festa di San Valentino è l’occasione giusta per ricordare quanto siano importanti i superfood, alimenti che vanterebbero miracolose proprietà afrodisiache e che possono essere utilizzati come ingredienti anche in occasione di una cenetta romantica. 

Anche quest’anno continuano a spopolare zenzero e curcuma fra i più apprezzati cibi dell’amore della tradizione contadina Made in Italy come ricordato dalla Coldiretti.

Zenzero e curcuma di provenienza esotica si alleano a grandi classici della tavola come l’irrinunciabile peperoncino e lo zafferano coltivato anche in Italia, resistono sulle tavole italiane il miele, dalle indistruttibili qualità afrodisiache e il tartufo.

Inalterata anche la fama dei classici aglio e cipolla che rappresentano però un rischio in occasione della cena di San Valentino. 

Ma sono molte altre le spezie e i cibi Made in Italy su cui puntare anche oggi: la Puglia propone il cinipi, una sorta di incrocio fra rapa, cicoria e asparago, e il verrùch, un’insalata verde un po’ amarognola che vanterebbe dei poteri afrodisiaci mentre dalla Sicilia arrivano il finocchietto selvatico, il pistacchio della città di Bronte, il sedano che vanta sostanze utili per il richiamo olfattivo per la riproduzione.

Dal Veneto e dalla Romagna arriva il brodo di giuggiole, un liquore dolce che vien preparato con l’infusione dei piccoli frutti del giuggiolo.

Anche quest’anno la Coldiretti ricorda che molti di questi cibi possono essere gustati presso gli agriturismi o magari acquistati nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica per essere utilizzati come ingredienti per una cenetta romantica.

SAN VALENTINO, TORTA MARQUISE

SAN VALENTINO, RISOTTO CON CHAMPAGNE

photo credits  | thin stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>