Pasqua, come gestire il consumo di dolci

di Fabiana 0

Tanti auguri di Buona Pasqua e spazio alle bontà della giornata: gli italiani porteranno sulle tavole prodotti tradizionali, dalla pasta fatta in casa all’agnello ai salumi, ma non mancheranno certamente dolci di ogni genere, in primis cioccolato e colomba. Ma come gestire la giornata davanti a tanta golosità?

Il trucco sta soprattutto nel dosare bene gli alimenti in base alle loro proprietà nutrizionali. 

Luca Piretta, specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva all’Università Campus Biomedico di Roma consiglia di gestire al meglio il consumo di zuccheri semplici: meglio evitare gli zuccheri a colazione visto che abbonderanno poi a tavola con cioccolato, fra ovetti e uova di cioccolato e con colomba di vario genere. Meglio allora scegliere la colazione salata, fatta all’insegna della tradizione fra verdure, cereali, legumi, olio d’oliva e frutta secca cercando di evitare il più possibile l’assunzione di zucchero, miele e magari la classica marmellata. 

Anche nella scelta della frutta secca però non dovrete dimenticare qualche piccola accortezza: olio e frutta secca sono alimenti molto calorici e vanno consumati con moderazione.

Meglio scegliere poi le verdure strettamente legate alle stagionalità per fare il pieno di antiossidanti: via libera ad agretti e rughetta che sono particolarmente ricchi di vitamina A e C e polifenoli, ma a tavola, insieme alla carne non vanno dimenticati gli asparagi e i carciofi, che vantano proprietà depurative e aiutano a tenere sotto controllo la glicemia grazie alla presenza della fibra solubile. Un bilanciamento più che necessario in vista del consumo eccessivo di dolci che si prospetta in giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>