Spaghetti alla thailandese

di pask 0

Avete voglia di un piatto che vi dia l’idea di esotico ma che non si distacca troppo dalla tradizione mediterranea? Beh questi spaghetti alla thailandese potrebbero allora fare al caso vostro. Si tratta di un piatto abbastanza semplice da preparare e che potrete inserire nel menu della vostra routine per dare l’ennesa variabile che sicuramente non avete contato fino ad ora. Sappiamo non essere un piatto di alta cucina, ma per tutti quelli che non sanno cosa fare o che non sono bravissimi ai fornelli questo è per voi!

LISTA INGREDIENTI per 4 persone:

  • 500g di filetto di maiale
  • 250g di spaghetti alla chitarra
  • 8 funghi coltivati
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 peperoncini piccanti
  • 1 peperone verde
  • 6 cipollotti
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 2 cucchiai di Sherry secco
  • 2 cucchiai di zucchero
  • sale e pepe q. b.

LA PREPARAZIONE:

  1. Preparate l’arrosto di filetto spennellando la carne con del miele e spolverizzatela con aglio tritato, zenzero in polvere, 1 cucchiaino di “4 spezie”, sale e pepe senza esagerare perché c’è la salsa di soia che deve irrorare il filetto assieme all’olio. Lasciate poi macerare il tutto per 1 ora in una pirofila. Dopo la macerazione coprite con carta alluminio e cuocete il filetto per 10 minuti in forno a 220 gradi C. Abbassate la temperatura a 200 gradi C, togliete la carta alluminio e proseguite la cottura per altri 15 minuti. Il filetto è pronto.
  2. Pulite i funghi eliminando la parte finale terrosa del gambo e tagliateli in quattro parti.
  3. Scaldate l’olio in una padella larga antiaderente con gli spicchi di aglio tagliati a fettine e sbucciati, unite i cipollotti della parte con il gambo verde tagliati a velo.
  4. Fate insaporire, poi aggiungete i peperoncini ed il peperone verde, tutti privati dai semi, e tagliate a julienne i funghi; fate rosolare il tutto a fuoco medio e quando il peperone si sarà ammorbidito bagnate con lo Sherry e la salsa di soia spolverizzando poi con lo zucchero.
  5. Cuocete fino a caramellare la salsa ed aggiustate di pepe e sale (quest’ultimo non esagerate perché la salsa è già salata di suo).
  6. Tagliate a fette sottili il filetto ed unitelo alla salsa. Cuocete gli spaghetti e scolateli al dente trasferendoli nella padella pregna di sugo.
  7. Fate saltare a fuoco vivo gli spaghetti prima di suddividerli nelle ciotole (o nei piatti come preferite) e potete gustare. Buon appetito.
  8. Si consiglia da abbinare uno Chardonnay servito a 10 gradi C.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>