“Popcorn” Cajun, dalla Louisiana a ritmo di blues

di Roberto 3

Cajun, cucina esotica al ritmo di blues, direttamente dalla Louisiana, profondo Sud degli Stati Uniti. Lo stato della Louisiana è un vero miscuglio multi-etnico, di creatività e arte, e l’arte culinaria di questo popolo non poteva essere da meno.

Come gli abitanti della Louisiana, così anche la cucina, si divide in Creola, quella tipica della popolazione locale di New Orleans incrocio di Indiani d’america, spagnoli, francesi e africani, ed in Cajun, di tradizione franco canadese.

I piatti di questa terra sono coloratissimi, come le chiassose feste di strada sulle note delle bande che suonano dal vivo, e mescolano un incredibile numero di ingredienti e sapori, proprio come le origini del suo popolo.


Così, danzando, ci avviamo in cucina per preparare un simpatico antipasto a base di gamberi dal nome un po’ curioso i “Popcorn” Cajun.

“Popcorn” Cajun (ingredienti per 6 persone)
  • 750gr di gamberi o gamberoni
  • 1 uovo
  • 1 tazza di latte
  • ¼ di tazza di farina di mais
  • ¾ di tazza di farina 00
  • 5gr di lievito di birra, circa ½ cucchiaino
  • ½ cucchiaio di spezie cajun
  • un pizzico di basilico essiccato
  • olio per friggere
  • sale e pepe

Per fare le spezie Cajun unite:
  • 1 cucchiaio di aglio in polvere
  • 1 cucchiaio di cipolla in polvere
  • 2 cucchiaini di pepe bianco
  • 2 cucchiaini di pepe nero
  • ½ cucchiaino di pepe di Caienna
  • 2 cucchiaini di timo essiccato
  • ½ cucchiaio di origano

Preparazione:
per prima cosa preparate la pastella che vi servirà per friggere i gamberi. Iniziate con il battere l’uovo insieme al latte. In una ciotola a parte, mescolate i due tipi di farina, il lievito, le varie spezie ed un pizzico di sale. A questo punto aggiungete metà dell’uovo battuto alla farina ed amalgamate tutto fino ad ottenere una pastella priva di grumi, quindi versate quello che resta dell’uovo, mescolate e lasciate riposare per 30 minuti.

Mentre attendete, iniziate a pulire i gamberi, sgusciateli, sciacquateli e asciugateli con della carta assorbente.

Trascorsa mezzora e avendo pulito tutti i gamberi, non resta che immergerli nella pastella e friggerli in una padella con abbondante olio caldo.

Fateli cuocere finché non saranno croccanti e dorati, quindi scolateli con una schiumarola e poneteli su della carta assorbente.

Serviteli caldi in tavola accompagnandoli con una salsina a vostro piacimento.