Il peperoncino: Mille e una virtù…piccanti!

 
Paola Pagliaro
21 gennaio 2008
6 commenti
peperoncini

Peperoncino.

Il peperoncino appartiene al genere del Capsicum, della famiglia delle Solanacee, la cui radice latina capsa significa scatola e deve il nome alla forma del frutto, che sembra rimandare proprio ad una scatola contenente i semi. Altra versione vuole invece che il nome tragga la sua radice dal greco kapto, mordere, con riferimento al gusto piccante che morde il palato quando si mangia. Il nome “peperoncino” invece gli deriva dalla somiglianza di gusto con il pepe, il piper latino.

Il peperoncino era già usato come spezia dagli indiani del Messico e del Cile, e fu importato in Europa da Colombo nel 1493 e successivamente diffuso nel continente dagli spagnoli. Nel nuovo mondo era invece chiamato chili, termine che appartiene alla lingua nahuatl, e tale è rimasto in lingua inglese.

La pianta, un arbusto perenne a vita breve, può essere coltivata anche su un balcone. La semina avviene a febbraio al centrosud e a marzo al nord, i frutti si raccolgono in estate-autunno. E’ bene consumare freschi i peperoncini, affinché non perdano le loro proprietà, ma possono anche essere conservati sott’olio o in polvere (dopo averli fatti seccare al sole e tritati).

Le cinque specie più conosciute e coltivate di peperoncino sono: il capsicum annuum, che comprende le varietà più diffuse tra cui il peperoncino comune in Italia; il peperoncino di Cayenna; il capsicum baccatum; il capsicum chinense, che comprende l’habanero, il peperoncino più piccante del mondo; il capsicum frutescens che include il tabasco e il capsicum pubescens.

La sostanza che ne provoca la piccantezza è l’alcaloide capsaicina, misurata in unità di Scoville (dal nome dell’inventore di questa particolare scala di misurazione) che va da 0 a 15/16 milioni. E’ proprio questa sostanza l’artefice delle molteplici proprietà curative del peperoncino. La lista dei benefici per la salute apportati dal suo consumo è immensa. Tra i più risaputi e accertati scientificamente:

  • Favorisce la circolazione sanguigna, grazie alla proprietà di vasodilatazione
  • E’ una miniera di vitamine A, C ed E
  • Aiuta nell’abbassamento del livello del colesterolo e a tenere sotto controllo la pressione
  • E’ un ottimo antidolorifico naturale: i recettori della bocca per attenuare il bruciore di cui è causa, manderebbero al cervello l’impulso per la produzione di endorfine, gli ormoni che rendono sopportabile la sensazione di dolore
  • Favorisce la digestione e cura la dispepsia gastrica
  • Previene infarto e malattie cardiocircolatorie
  • È un antimicrobico
  • Ha capacità antitumorale, in special modo previene il tumore al colon
  • Ultimo – ma non per importanza – il peperoncino è un ottimo afrodisiaco
Oltre ai rimedi curativi, il peperoncino ha come ogni spezia il suo posto in cucina, in particolare in Italia lo troviamo in molte ricette e prodotti tipici della cucina calabrese (tra tutti ricordiamo la nduja), della cucina lucana e impiegato in molti piatti della cucina Sud peninsulare.

In Calabria si tiene ogni anno il peperoncino jazz festival, una manifestazione-sagra con prodotti di tutti i tipi a base di peperoncino da queli famosi ai più insoliti: gelato, torrone, cioccolato piccante, ecc. 
All’estero oltre che nella cucina messicana (il rinomato chili con carne della tradizione messicana), il peperoncino ha largo impiego anche in Nordafrica con la famosa harissa, nella cucina cilena, indiana e indonesiana.
La popolarità e la diffusione di questa spezia non è però tutto merito delle sue virtù terapeutiche, ma dovuta all’inconfondibile gusto che aggiunge ai piatti e alla vita quel non so che di…piccante!
Articoli Correlati
La torta al cioccolato e peperoncino de “I Menu di Benedetta”

La torta al cioccolato e peperoncino de “I Menu di Benedetta”

Oggi andiamo a parlare di una ricetta che ne “I menu di Benedetta” è stata presentata all’interno del menu messicano, ma che visto il periodo a cui ci stiamo avvicinando […]

Un dolce speciale bimby: la torta al cioccolato e peperoncino con succo d’uva

Un dolce speciale bimby: la torta al cioccolato e peperoncino con succo d’uva

Non farò l’elogio del cioccolato, è un ingrediente troppo amato e troppo apprezzato soprattutto nei dolci perchè io mi metta ancora una volta a ripetere quanto lo amo. Piuttosto oggi […]

Spaghetti aglio, olio e peperoncino

Spaghetti aglio, olio e peperoncino

  “Ci facciamo due spaghetti?”. E scatta la spaghettata. E soprattutto scatta lo spaghetto aglio, olio e peperoncino, buonissimo, veloce, semplice, un piatto che anche chi sostiene di non saper […]

Giorni piccanti al XVI Festival del Peperoncino

Giorni piccanti al XVI Festival del Peperoncino

Per rendere più piccante il vostro fine settimana, non dovrete far altro che trascorrere un bel week-end in Calabria e approfittarne per fare un salto al Festival del Peperoncino. Nella […]

Cannella, noce moscata, pepe, peperoncino e tante altre spezie

Cannella, noce moscata, pepe, peperoncino e tante altre spezie

Entrano nelle più svariate ricette in quantità quasi sempre piccolissime, eppure molto spesso conferiscono alle preparazioni quel certo non so ché grazie al quale un insieme di ingredienti elaborati nella […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Pasquale

    Se é vero che il peperoncino migliora la circolzione dilatando le arterie si può anche pensare che sia controindicato per i portatori di aneurismi apicali, di aorta etc., in quanto potrebbe favorire la dilatazione del cuore e di altri organi vitali.

    8 giu 2008, 09:57 Rispondi|Quota
  • #2giovanni

    cosa fa’ passare il bruciore alle mani dovuto al peperoncino?

    24 ago 2010, 20:36 Rispondi|Quota
  • #3Mirta

    Ciao piccantissimi, c’é qualcuno che mi sa dire come posso attenuare il piccante eccessivo in una minestra con cipolla, taccole e patate (ho esagerato con la dose di peperoncino!!). Non vorrei buttarla…sarebbe un peccato!

    1 dic 2010, 22:40 Rispondi|Quota
  • #4francesco

    Cosa bisogna fare quando ho mangiato il peperoncino

    20 mag 2011, 20:35 Rispondi|Quota
  • #5maria teresa

    vi segnalo questo sito che organizza fiera campionaria internazionale sul peperoncino rieti 21/24 luglio 2011.

    1 giu 2011, 10:13 Rispondi|Quota
  • #6gabriele

    ho la “gotta” posso mangiare il peperoncino?

    2 set 2011, 01:57 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Capesante al limone, una marinatura per gustare i crostacei crudi - Ginger & Tomato
  2. I Peperoni alla Calabrese, un ottimo condimento per le bruschette - Ginger & Tomato
  3. I lamponi neri rallentano il cancro alterando centinaia di geni - MedicinaLive.com
  4. Giorni piccanti al XVI Festival del Peperoncino - Ginger & Tomato
  5. Salsicce con peperoncino, piccanti e sostanziose - Ginger & Tomato
  6. Le tortillas messicane: fajitas, tacos, burritos, empanadas e enchiladas - Ginger & Tomato
  7. Comportamenti alimentari: sfatiamo alcune false credenze - MedicinaLive.com
  8. Spaghetti aglio, olio e peperoncino « la fattoria di Nonna Paperina
  9. Buon Natale! Rito del cibo e tè al peperoncino « Una stanza tutta per (il) tè
  10. Ricette pesce, le bruschette di aringhe alla calabrese - Ginger & Tomato
  11. Tagliata di manzo con confettura di peperoncino, un piatto da chef con il Bimby - Ginger & Tomato
  12. Le dieci regole d'oro per un apparato urogenitale sano | MedicinaLive - MedicinaLive
  13. Il peperoncino pungente, un potente analgesico | MedicinaLive - MedicinaLive
  14. Il peperoncino pungente, un potente analgesico | MedicinaLive - MedicinaLive
  15. Comportamenti alimentari: sfatiamo alcune false credenze | MedicinaLive - MedicinaLive
  16. Crolla il mito dei cibi afrodisiaci, a far scoppiare la scintilla è solo la mente | MedicinaLive
  17. Miele aromatizzato, ricetta con frutta o erbe | Ginger & Tomato
  18. Rimedi naturali contro l'influenza: brodo di pollo e vitamina C | MedicinaLive
  19. Cucina Kasher (o kosher) Conosciamo le principali regole alimentari ebraiche | Ginger & Tomato