Lonza di maiale in salsa di mandorle

di Roberta Chiarello Commenta



Più volte, parlando con amici ed amiche, ho notato che nessuno predilige cucinare “tocchi” di carne interi, per paura che questi vengano troppo secchi, o non cotti al punto giusto oppure non particolarmente gustosi.

È un errore comune pensare che per cucinare un “tocco” di carne intero, sia necessario un tempo infinito e, per forza, l’uso del forno.

Si può cucinare un ottimo arrosto di vitello o, come nella ricetta che vi illustrerò di seguito, un’ottima lonza di maiale in pochissimi minuti e senza accendere il forno!

In commercio esistono dei termometri alimentari, che indicano esattamente, una volta appuntati nella carne, la temperatura interna del “tocco” ma, senza di questi termometri, non è impossibile cucinare un’ottima carne!

Il segreto?

Leggete la ricetta e arrivate fino in fondo all’articolo..e lo scoprirete.

Lonza di maiale in salsa di mandorle


Ingredienti

500 gr. lonza di maiale | 2 bicchieri di latte | 100 gr. mandorle pelate e tostate | 1 cucchiaio olio extravergine d'oliva | sale e pepe

Preparazione

  Legate la lonza di maiale con uno spago da cucina in modo da tenerla unita come fosse un arrosto, salate e pepate.

  Scaldate un cucchiaio d'olio e fatevi rosolare la carne a fuoco vivo per 5 minuti, fino a quando non sarà dorata da entrambe le parti.

  Versate il latte, unite le mandorle tritate e cuocete per 20 minuti, a fuoco basso facendo ridurre il latte della metà.

  Servite la carne tagliata in filetti sottili e coperta con la salsa molto calda.

Il segreto?

Semplicissimo.

Fate cuocere la carne sempre a fuoco basso e per non più di 20/25 minuti. Una volta terminato il tempo, tagliate il “tocco” di carne in fettine sottili, se il cuore della fettina appare dello stesso colore della parte più esterna della fetta, allora la carne è cotta (questo vale per la carne di maiale, perché nella carne di manzo/vitello, il cuore deve essere leggermente tendente al rosa, affinché questo possa essere tenero); diversamente, disponete le fettine di lonza una vicino all’altra nel tegame dove l’avete cotta e continuate la cottura a fuoco lento fino a quando il colore nel cuore non si sarà uniformato al resto della fetta.