Ricette Criminali: le eggs benedict di Agatha Christie

di Germana 2

Ricette e crimini. Mi sembra che esista un curioso legame tra libri gialli e cibo. Agatha Christie per esempio amava la vita e le cose buone ed infarcì la propria opera di allusioni nient’affatto innocenti a una tradizione culinaria, quella anglosassone, troppo spesso trascurata. Eggs Benedict e Stufato d’agnello oggi, per deliziare gli amanti del genere che non disdegnano colte escursioni culinarie.

Ingiustamente maltrattata perché pur differenziandosi molto dalla cucina italiana o francese, la gastronomia della terra d’Albione ha comunque riti affascinanti ed un approccio eccentrico, che quindi le permette di non avere troppo da invidiare alle sue ben più blasonate vicine. Se non aveste la fortuna di poterle gustare in qualche deliziosa breakfast room, iniziamo dunque col preparare delle tradizionali (per i paesi anglosassoni):

Uova benedettine (Eggs Benedict)

Ingredienti per 4 persone

4 uova, 4 fette di pane, 4 fette di bacon, 1 cucchiaio di aceto di vino bianco, olio d’oliva, sale e pepe

Per la salsa olandese: 100 gr di burro, 1 cucchiaio di farina, 2 tuorli succo di 1 limone, 1 bicchiere d’acqua bollente, sale e paprika.

Preparazione: preparate la salsa olandese facendo fondere in una casseruola una noce di burro ed 1 cucchiaio di farina quindi bagnate con l’acqua bollente; lavorate bene la salsa in modo che non si formino grumi. Aggiungete i tuorli e mescolate bene, poi incorporate gradatamente il burro ammorbidito  continuando a montare la salsa. Infine profumate con il succo di limone. Preparate le uova in camicia in acqua acidulata con l’aceto, nel frattempo fate tostare le 4 fette di pane. Saltate in oltre le fettine di pancetta in pochissimo olio d’oliva. Al momento di servire le Uova Benedict disponete sui piatti le fette di pane, quelle di pancetta poi le uova, infine coprite con la salsa olandese ed una spolverata di paprika.

“Sul grande vassoio della colazione che Miss Marple aveva ordinato c’erano una teiera panciuta, del latte cremoso, due belle uova benedict e due rondelle di burro modellate…Miss Marple diede mano al coltello fiduciosa.”

STUFATO D’AGNELLO

Ingredienti per 4 persone

600 gr di spalla d’agnello disossata, 150 gr di fagioli bianchi (secchi o in scatola), 300 gr di fagiolini verdi, 200 gr di polpa di pomodoro, 3 cipolle, 25 cl vino rosso, 3 cucchiai di coriandolo tritato, olio d’oliva, sale e pepe nero, 100 gr di piselli surgelati.

Preparazione: In una pentola di coccio scaldate la cipolla con l’olio e fatela appassire, unite la carne tagliata a spezzatino e giratela fino a quando sarà completamente dorata. Poi sfumate ai lati con il vino rosso ed aggiungete la polpa di pomodoro aggiustando di sale e pepe. e fate cuocere per 30 minuti a fuoco dolce. Trascorso il tempo aggiungete i fagiolini, i fagioli ed i piselli e fate cuocere per altri 30 minuti. Guarnite lo stufato d’agnello con il coriandolo tritato.

“…Poirot sperava in cuor suo che i fagioli macchiati di sangue e quel barattolo gonfio in modo sospetto fossero già stati consumati a mezzogiorno e che non li avessero conservati in suo onore per la cena….”

Commenti (2)

  1. Bella l’idea di queste ricette criminali! Non le ricette, ma i crimini, be’ insomma avete capito no? Libri e cibo che bel connubio

  2. http://www.chatmania1959.net/archives/7367

    anche loro hanno gradito l’idea, ma non mi pare si siano presi la briga di ringraziarti o di citarti come fonte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>