Cucinare con i fiori, ricette e consigli

di Redazione 0

Sapevate che la cucina con i fiori è in gran voga? So che può sembrare strano e sicuramente i piatti a base di fiori sono molto particolari ma non per questo meno gustosi di una cucina tradizionale. I fiori commestibili, infatti, sono molto versatili e possono essere utilizzati per realizzare tante pietanze, dagli antipasti ai primi, passando per i secondi e i dolci. Prima di pensare a chissà quali abbinamenti con piante tropicali, considerate che mangiamo i fiori molto più spesso di quello che pensiamo: in fin dei conti sono fiori anche i carciofi o i fiori di zucca che consumiamo comunemente fritti.

Tuttavia, per cucinare con i fiori servono delle piccole accortezze: nel caso in cui usiate fiori di campo, come il tarassaco o le margherite ad esempio, è necessario raccoglierli in zone lontane dallo smog; inoltre, è preferibile utilizzate i fiori coltivati in giardino e non in serra e quindi non trattati con antiparassitari o fertilizzanti; prima dell’utilizzo lavateli sotto l’acqua fredda, verificate che non ci siano degli insetti all’interno e asciugateli delicatamente con un canovaccio bianco e morbido. La cucina con i fiori prevede diversi abbinamenti, da quelli abbastanza noti come il risotto alle viole e il pollo alle primule, a quelli decisamente più sofisticati e adatti ad occasioni importanti come il risotto ai petali di rose, passando per gli accostamenti più inconsueti come il ragù di carne e fiori, che prevede la preparazione di un normale ragù di carne al quale, circa dieci minuti prima della cottura, andranno uniti dei petali di rosa, di garofano e di girasole. Un altro abbinamento interessante tra fiori e cibi tradizionali è quello dato dal carpaccio al nasturzio, ovvero della polpa di vitello tagliata sottilissima, marinata in un emulsione di olio, limone, sale e pepe, e ricoperta di fiori di nasturzio, una bella pianta rampicante che fiorisce all’inizio dell’estate. Se per i primi e i secondi vi abbiamo presentato qualche idea di cucina con i fiori, non possono mancare, seguendo questo filone, anche gli antipasti e i dolci; per servire come antipasto o aperitivo, sono ideali i caprini ai fiori di rosmarino oppure la crema gelata di pomodoro. Come dessert è particolarmente gustoso il budino alla lavanda, che si prepara aggiungendo alla panna e allo zucchero, due cucchiai di lavanda fresca da lasciare in infusione per poi procedere con la normale preparazione del budino con l’aggiunta di due fogli di gelatina. Ovviamente, questi sono solo alcuni dei piatti che possono essere realizzati con i fiori, in quanto la cucina floreale è veramente ampia; da non dimenticare il fatto che, oltre ad essere gustosi, molti fiori sono anche salutari: basta vederne gli usi fitoterapici, oltre al loro impiego come digestivi, come antibiotici e come rimedi contro stress e stanchezza.

Photo courtesy of Sheknows

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>