Frappuccino all’italiana (vagamente ispirato a Starbuck’s)

di Cecilia Morello 8

Forse non tutti lo conoscono perchè in Italia non è ancora arrivato e forse non arriverà mai, ma chi è stato all’estero ed è passato davanti all’insegna Starbucks ha certamente varcato la soglia, anche solo per ritrovare l’atmosfera celebrata nei film e nelle serie televisive americane, e senza dubbio se ne è uscito con il bicchierone “usa e getta” carico di frappuccino.

Il frappuccino, una specie di frappè al cappuccino, costituisce il prodotto di spicco della catena di caffetteria. Secondo quanto ha rivelato la multinazionale il frappuccino è nato nel 1995 dall’idea di un assistente manager. Ne esiste anche una versione light, messa in vendita dal 2004 con il 54% delle calorie del normale frappuccino, ed una decaffeinata.

Il Frappuccino è uno dei simboli della globalizzazione e lo bevono in 43 paesi del mondo, dalla Russia all’Egitto, mentre in Italia per motivi che già noi di Ginger&Tomato abbiamo approfondito, gli appassionati di Starbuck’s si sono dovuti rassegnare. Ma se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto, no?


Ammetto che bersi un frappuccino fatto in casa all’italiana non è la solita cosa che andarsene a spasso con il classico bicchiere di cartone o starsene seduti al tavolino di un grande Starbucks con le vetrate verdi ed il viavai della gente, però restando entro i confini del nostro paese, per il momento non abbiamo altre possibilità.

Vediamo il lato positivo: per fare un frappuccino uguale a quello originale servirebbero degli ingredienti Starbucks reperibili solo negli Starbucks Store, anch’essi all’estero; la ricetta di frappuccino che invece vi proponiamo è una versione italiana che potrebbe essere anche più gustosa!

FRAPPUCCINO ALL’ITALIANA
  • 250 ml di latte freddo
  • 2 cucchiaini di caffè freddo
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 vaschetta di cubetti di ghiaccio
  • 1 bustina di vaniglia o di cacao in polvere (a scelta)
Preparazione: frullate insieme il latte, il caffè e lo zucchero. Aggiungete anche il ghiaccio e frullate finchè il ghiaccio non sarà triturato. Adesso insaporite con la vaniglia o il cacao in polvere e servitelo in un bicchierone con la cannuccia (ma va bene anche una tazza di ceramica!).

Ulteriori varianti possono essere ottenute con una bella spruzzata di panna montata o del caramello. Buon Frappuccino a tutti!

Commenti (8)

  1. …Sono appena tornata da 25 giorni di U.S.A…. penso che mi assumeranno come promotrice Starbuck’s …quaaanti ne ho bevuti?!? e mi mancano troppo tanto qui in Italia!

  2. Il buonissimo frappuccino sembra essere poco diffuso solo in Italia. Infatti i frappè al caffè si trovano un pò dappertutto in tutti i paesi del Nord Europa e nei paesi caldi come in Grecia, e nel Medioriente anche dove la Starbucks non è presente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>