Triglie profumate all’origano e maggiorana

di liulai 0


Dalle mie parti, verso il litorale laziale, amiamo cucinare un pesce cosi detto povero, perché di facile reperibilità ma ugualmente pieno di sapore, sto parlando delle triglie. A seconda della provenienza, si possono trovare: triglie “di sabbia, o di fango” con muso arrotondato e colore rosato; triglie “di scoglio”, la qualità migliore, con muso appuntito e colore rosso giallo dorato; triglie rosse, con carni ottime.

La triglia fresca ha pelle lucente con riflessi iridescenti, l’occhio vivace e le branchie rosse. La polpa deve essere soda ed elastica ed avere odore gradevole. Se le carni sono dure ed il colore è cupo, significa che la triglia non è fresca. La triglia è un pesce molto delicato, per cui è necessario, per pulirla, maneggiarla con attenzione per evitare che si rompa. Eliminare le squame; aprire il ventre per eliminare le interiora; è piuttosto difficile togliere le lische: strappare ad una ad una con una pinzetta. Se il pesce è di piccole dimensioni si può cucinare e consumare intero.

 Il consiglio che oggi vi diamo è di cucinare questo pesce in maniera molto semplice, solamente con degli aromi, affinché la delicatezza delle sue carni non venga coperta da sapori più decisi!
Triglie profumate all’origano e alla maggiorana (ingredienti per 4 persone)

8 triglie fresche
350gr di pomodori
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
1 manciata d’origano
6 cucchiai d’olio
1 pizzico di maggiorana
sale e pepe

Preparazione:

Tritate l’aglio e la cipolla sottilmente, lavate e spellate i pomodori, privateli dei semi e spezzettateli. In un tegame con l’olio fate rosolare la cipolla e l’aglio tritati, unite i pomodori e la maggiorana, fate cuocere lentamente per circa un’ora. Se il sugo si riduce troppo, aggiungete qualche cucchiaio di acqua tiepida. Intanto pulite con delicatezza le triglie, squamatele, togliete le branchie, se sono molto fresche non svuotatele perché il loro fegato è molto gustoso. Lavatele, asciugatele, adagiatele nel sugo e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Muovetele e voltatele con una paletta con molta delicatezza, perché si rompono con facilità. Prima di togliere dal fuoco aggiustate di sale e pepe, poi spolverizzatele con una manciata d’origano. Questo sugo è ottimo per condire gli spaghetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>