Piccola storia dello Storione e la ricetta dello Storione brasato

di Roberto 1

TEMPO: 1 ora e 10 minuti| COSTO: alto| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA:NO | PICCANTE:NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: NO


Oggi parleremo di una varietà di pesce che più che per la sua carne, è conosciuto per le sue piccole uova di colore nero o rosse che tutti conosciamo come caviale: lo Storione. Lo storione è un pesce dalla carne magra e delicata, molto indicato in tutte le diete iperproteiche, per il suo alto contenuto di proteine, circa 18,1gr per 100gr di carne.

Pensando al caviale ed allo storione si pensa immediatamente alla Russia, zona in cui questo esemplare oggi abbonda, ma in passato anche i fiumi Italiani erano ricchi di questi pesci ed in particolare il Po. Difficilmente reperibile come pesce fresco nel nostro Paese, talvolta si può trovare tra i surgelati. Se la fortuna vi assiste, e riuscite a trovarlo in commercio vi suggerisco di provare la ricetta dello Storione Brasato.

Storione brasato

Ingredienti per 4 persone:

1 trancio di storione di circa 900gr | ½ litro di vino bianco | 1 cipolla | 1 carota | 30gr di burro | 50 gr di pancetta tagliata a striscette | olio extravergine d’oliva | sale q.b. e pepe

LA PREPARAZIONE:

  1. Lavate per bene il pesce. Eliminate la pelle e quante più lische possibile, facendo attenzione però a non rovinare la polpa e la forma del trancio di storione. Quindi applicate delle piccole incisioni con il coltello nella carne del pesce e riempitele con le striscette di pancetta. Infine salate e pepate lo storione.

  2. Fate sciogliere il burro in una pirofila, che poi potrete mettere in forno, insieme a tre cucchiai d’olio e mettete a rosolare il pesce a fuoco basso. Lasciate dorare lo storione da entrambi i lati, girandolo una sola volta.

  3. Pelate e pulite la cipolla e la carota e affettateli finemente, quindi uniteli al pesce e ricoprite tutto a filo con il vino bianco.

  4. Coprite la pirofila con un coperchio e mettetela in forno, precedentemente riscaldato a 160 gradi, e lasciate cuocere dolcemente per circa 1 ora. A metà cottura rigirate il pesce ed aggiungete il vino rimasto.

  5. Se a preparazione ultimata il liquido di cottura risulta troppo liquido, filtratelo con un colino e fatelo ridurre a fuoco basso in un pentolino, quindi cospargetelo sullo Storione ben disposto su un piatto di portata e contornato dalle verdure.

Per insaporire ancor di più questo piatto potrete preparare un trito di prezzemolo, basilico e timo, da cospargere sullo storione una volta disposto sul piatto di portata.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>