Il pesce persico e un modo per cucinarlo

Spread the love

Molto conosciuto dalle mie parti, il pesce persico è un pesce di acqua dolce. E’ molto diffuso nei laghi, lo ritroviamo spesso nel Lazio e in molte zone della Sicilia. E’ un pesce molto pregiato, ha una carne bianca e soda molto saporita. Di solito non raggiunge delle grandi dimensioni al max 60cm di lunghezza ma la media è intorno ai 20/35cm di lunghezza. Può essere facilmente tagliato a filetti e per questo molte ricette vedono come ingrediente principale i filetti di pesce persico. Le molte preparazioni a cui il persico si presta somigliano a quelle della trota o più semplicemente fritti o ripassati nel burro.
Quest’oggi vi suggeriamo una variante per preparare il pesce persico


Pesce persico alla svedese (ingredienti per 4 persone)

Preparazione:
In una tortiera o pirofila unta di margarina disponete ben allineati e non sovrapposti i filetti di pesce persico. Mettete il prezzemolo tritato e coprite con acqua. Cuocete a fuoco vivo e fate asciugare metà dell’acqua, salate e pepate. Amalgamate 30gr di margarina con un cucchiaio di farina e fate sciogliere l’impasto nel sugo di cottura. Servite dopo qualche minuto.

4 commenti su “Il pesce persico e un modo per cucinarlo”

  1. scusate, ma vorrei un’informazione…. in molte ricette c’e il pepe…. ma quando non e specificato quale si intende???
    grazie, a chiunque voglia rispondere…

    Rispondi
    • Quando non è specificato credo si intenda il più comune, il nero. Personalmente prediligo quello in grani. Poi in cicina la fantasia e la sperimentazione sono importanti….si può provare anche con il pepe verde, rosa o come vuoi;=)Se non piace si fa in tempo a tornare all’origine.

Lascia un commento