Caserecce con sgombro e pomodori secchi

di Roberto 0



Un pò influenzato dalla ricetta dello snack con pomodori secchi e prosciutto, un po’ perché sono un vero appassionato dei pomodori secchi, per questa sera a cena, vorrei proporvi di assaggiare le Caserecce con sgombro e pomodori secchi. È una ricetta di pasta molto rapida, semplice ma che, secondo me, nasconde anche un tocco di raffinatezza. Raffinatezza, non data tanto dagli ingredienti, quanto dalla loro unione. Il mio intento, comunque, non è quello di influenzarvi nel giudizio, ma solo di incuriosirvi.

Le Caserecce con sgombro e pomodori secchi, possono essere un piatto rapido per sostituire la tanto strautilizzata pasta con il tonno. Senza nulla togliere alla cara vecchia spaghettata con scatoletta di tonno, a cui credo che tutti noi rimaniamo legati da un affetto particolare, ma quando per pranzo abbiamo poco tempo a disposizione e vorremmo fare comunque una portata differente dal solito, le Caserecce con sgombro e pomodori secchi possono essere un ottimo compromesso.

Caserecce con sgombro e pomodori secchi


Ingredienti

350 gr. pasta tipo caserecce | 5 pomodori secchi sott'olio | 180 gr. filetti di sgombro sott'olio | 1 cucchiaio prezzemo finemente tritato | 3 spicchi d'aglio | il succo di 1/2 limone | olio extravergine d'oliva | sale

Preparazione

  Mettete sul fornello una pentola piena d’acqua e attendete che l’acqua inizi a bollire. Nel frattempo, sgocciolate i filetti di sgombro e metteteli in una zuppiera. Riducete i filetti di pesce a pezzi, aiutandovi con i rebbi di una forchetta, e bagnateli con il succo di limone. Tagliate i pomodori secchi a pezzettini ed uniteli allo sgombro.

  Pelate gli spicchi d’aglio e fateli imbiondire in una padella con dell’olio, quindi spegnete il fuoco. Quando l’acqua nella pentola bollirà, salatela leggermente e mettete a cuocere la pasta. Scolate le caserecce al dente e poi saltatele in padella con l’aglio, fin quando non si saranno ben insaporite.

  Adesso versate le caserecce nella zuppiera e mescolate fin quando il condimento non sarà ben legato alla pasta. Se necessario aggiungete dell’altro olio. Per concludere cospargete il prezzemolo e servite la pasta in tavola ben calda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>