Pizzette fritte con il sugo

di Fabiana 0



Una bella pizza nel weekend è un must per molti, ma se invece della solita pizza volete preparare qualcosa di diverso, oggi vi suggeriamo la ricetta delle pizzette fritte con il sugo. Certo, non sono leggerissime, ma sono davvero squisite e provandole capirete che una tira l’altra.

Quella proposta è la ricetta delle pizzette fritte con il sugo all’amatriciana, ma potrete anche rendere più leggera la ricetta optando per un sugo più leggero.

Pizzette fritte con il sugo


Ingredienti

Per la pasta: | mezzo kg di farina tipo 2 | 350 gr. acqua | 20 gr. olio extravergine | 10 g di sale; 3 g di lievito di birra secco | per il salsa: | 120 gr. pomodori pelati | 50 gr. guanciale | 30 g di pecorino romano (o grana) | olio di arachidi per friggere

Preparazione

  Versate all’interno di una ciotola capiente la farina e il lievito di birra secco. Mescolate un po’ e poi cominciate ad aggiungere gradualmente l'acqua a poco a poco e poi iniziare a mescolare utilizzando un cucchiaio. Aggiungete anche l'olio e poi impastare con le mani molto lentamente. Alla fine aggiungere il sale e poi impastate ancora un po’ il composto. Ricoprite

  Ricoprite a ciotola dell’impasto con un canovaccio pulito e lasciatelo riposare in una ciotola oleata per un’oretta. Trascorso il tempo necessario adagiate il tutto sul piano di lavoro. Cominciate a ripiegare il vostro impasto. Ripiegatelo su sé stesso, tenendo in considerazione che la parte bassa dovrà essere sempre perpendicolare a voi.

  Procedere con le altre pieghe: dovranno essere quattro o cinque da effettuarsi ogni venti minuti. Sistemate l'impasto nella ciotola e lasciate lievitare sul ripiano più basso del frigorifero coperto da un canovaccio per 18/24 ore. 


  Al momento opportuno riprendete l'impasto e aspettate dieci attendere. Lasciatelo lievitare per almeno un'ora nel frattempo preparare il sugo. Preparate la salsa: frullate con un frullatore a immersione i pomodori e poi tagliate il guanciale a cubetti, lasciandolo rosolare su un padellino antiaderente.

  Scolatelo sulla carta assorbente, ma lasciatelo ben croccante. Sulla base del guanciale andate a cuocere la salsa di pomodoro, aggiungete anche il sale e spegnete dopo circa 15 minuti. Grattugiare il pecorino o il grana a scaglie.



  Ora preparate le pizze: staccate dal panetto dei pezzi di impasto e stendeteli delicatamente con le mani fino a quando non avrete formato delle pizzette, immergerle in olio bollente e friggere fino a doratura, poi scolatele bene. 
Servite le vostre pizzette ben calde condite con il sugo. 



Il sugo in ogni caso è perfetto con la pizza fritta perché ne esalta il sapore. Potrete anche preparare le vostre pizze fritte e lasciare bianche, magari farcite con l’affettato, dal prosciutto cotto alla mortadella al prosciutto crudo fino al salame. Il consiglio però è di mangiarle per calde per poterne apprezzare ancora meglio il sapore e il gusto e in ogni caso di prepararle il giorno prima visto che è necessaria una lunga lievitazione.

PASTA PER LA PIZZA DI GABRIELE BONCI

PIZZA PATATE E PROVOLA

PIZZA CON CARBONE VEGETALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>