Ricette di Natale: gonfietti di patate

di liulai 2

TEMPO: 30 minuti + 2 ore di riposo per la pasta | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA: NO | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI

Proseguiamo oggi la nostra rassegna delle ricette di Natale: suggerimenti, idee strane e meno strane, ricette tradizionali ma anche alternative vi accompagneranno fino ai preparativi del cenone della vigilia e del pranzo di Natale (ma anche oltre). Quest’oggi vi volevo proporre la ricetta dei gonfietti di patate: ottimi come antipasto, come finger food ma anche come secondo decisamente stuzzicante che saprà accattivare i vostri ospiti.

 Non sono un’amante delle tradizioni, a dispetto invece della mia famiglia che, se non prepara l’abbacchio con le patate dice che non è natale, diversamente sono sempre alla ricerca di deliziare i commensali legando tradizione ma anche novità. E così, in un vecchio libro di cucina, alla voce ricette di natale, ho trovato la ricetta dei gonfiotti con le patate, li ho provati e credo proprio che li riproporrò quanto meno per il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano.


Gonfiotti di patate

Ingredienti per 4 persone:

4 patate | 3 uova | 50gr di grana grattugiato | 25gr di lievito di birra | 150gr di fontina | 150gr di prosciutto cotto in una sola fetta | latte | farina | olio | sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Tagliate a piccoli dadi sia il prosciutto che la fontina, pelate le patate, lavatele poi lessatele e quando saranno cotte passatele allo schiacciapatate raccogliendole in una ciotola.

  2. Unite le uova, il grana, il lievito sciolto in mezzo bicchiere di latte caldo, un pizzico di sale e tanta farina quanto basta ad ottenere un impasto morbido. Con un cucchiaio di legno amalgamate bene tutti gli ingredienti quindi con le mani infarinate ricavate dal composto tante palline con un diametro di circa 4 cm.

  3. Infilate al centro di ogni pallina un dadino di prosciutto e uno di fontina, sistemando via via le palline su un piatto infarinato. Copritele con un canovaccio e lasciatele riposare per circa 2 ore.

  4. Dopodiché mettete sul fuoco la padella dei fritti con abbondante olio e quando sarà bollante immergetevi le palline poche alla volta e fatele dorare. Man mano che saranno pronte scolatele con una schiumarola e mettetele su carta assorbente da cucina a perdere l’unto di cottura.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>