Sommersi dalle uova di Pasqua? Un’idea per smaltirle: semifreddo al cioccolato

di Ishtar 0



Buona domenica ma soprattutto buona Pasqua a tutti! Chissà cosa farete oggi, probabilmente, chi non è partito in vacanza passerà questa giornata in famiglia. Ogni Pasqua che si rispetti lascia dietro di se una serie di prodotti da consumare: quelle colombe piene di canditi che nessuno mangia, chili di carne avanzati perchè troppo appesantiti dagi antipasti e dai primi per ingurgitare anche il secondo ed infine, ma non in ordine di importanza, le uova di Pasqua. Ora, anche io, che vado matta per il cioccolato, farei sinceramente fatica a spazzolare 3, 4, 5 uova di Pasqua. Soprattutto chi ha dei bambini in casa sarà letteralmente sommerso di cioccolata da quì alla prossima estate. E allora, se non volete ridurla in pezzi e congelarla tutta, perchè, sappiatelo, c’è anche questa possibilità, potreste pensare di utilizzarla in diversi dolci. Giusto per cominciare a pensarci potremmo puntare come primo suggerimento, su un dolce fresco, non la solita torta, che magari, con le temperature che dovrebbero (e sottolineo dovrebbero) alzarsi in questo periodo risulterebbe anch più adatto: il semifreddo al cioccolato e amaretti.

Semifreddo al cioccolato


Ingredienti

250 gr. amaretti | 160 gr. cioccolato fondente | 1 cucchiaino caffè solubile | 4 uova | 400 gr. panna | 30 zucchero | Per decorare: amaretti e chicchi di caffè o cioccolatini

Preparazione

  Versare la panna in una ciotola e mettere in frigo per 20 minuti, o in congelatore per 6 minuti. Separare gli albumi dai tuorli.

  Rompere il cioccolato a pezzetti e farlo sciogliere in una casseruola a bagnomaria con il caffè solubile a sua volta sciolto in un cucchiaio d'acqua bollente. Mescolare e togliere dal fuoco non appena il cioccolato è sciolto.

  Incorporare al preparato i 4 tuorli e lasciare raffreddare. Mixare gli amaretti per ridurli in polvere. Togliere la panna dal frigo, montarla e mescolarla con la polvere di amaretti. Montare a neve gli albumi, unire a 30g di zucchero e incorporarli alla crema di cioccolato.

  Imburrare uno stampo per cake di 25 cm, coprire il fondo con metà della panna montata con gli amaretti, poi aggiungere la mousse al cioccolato. Mettere in freezer per rassodare, poi finire di riempire lo stampo con il resto della panna e amaretti. Ricoprire con una pellicola alimentare e rimettere in freezer fino al giorno dopo. (io solo un paio di ore)

  Due ore prima di servire, togliere il semifreddo dal congelatore e sistemarlo in frigo. Sformare il dessert su un piatto e decorarlo con dei chicchi di caffè.

Ricapitolando: la cioccolata non vi manca, se avete anche in casa gli amaretti il gioco è fatto. Iniziatelo a preparare il  semifreddo il giorno prima se volete in modo che il dolce abbia il tempo di riposare in freezeer e poi, due re prima di fare la sua comparsa in tavola, in frigo. Ecco che con il semifreddo di cioccolato e amaretti una parte, seppur minima, di cioccolata l’avrete  fatta fuori. Alla prossima con altre ricette per riciclare la cioccolata delle uova di Pasqua!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>