Sommersi dalle uova di Pasqua? Un’idea per smaltirle: semifreddo al cioccolato

Spread the love

Buona domenica ma soprattutto buona Pasqua a tutti! Chissà cosa farete oggi, probabilmente, chi non è partito in vacanza passerà questa giornata in famiglia. Ogni Pasqua che si rispetti lascia dietro di se una serie di prodotti da consumare: quelle colombe piene di canditi che nessuno mangia, chili di carne avanzati perchè troppo appesantiti dagi antipasti e dai primi per ingurgitare anche il secondo ed infine, ma non in ordine di importanza, le uova di Pasqua. Ora, anche io, che vado matta per il cioccolato, farei sinceramente fatica a spazzolare 3, 4, 5 uova di Pasqua. Soprattutto chi ha dei bambini in casa sarà letteralmente sommerso di cioccolata da quì alla prossima estate. E allora, se non volete ridurla in pezzi e congelarla tutta, perchè, sappiatelo, c’è anche questa possibilità, potreste pensare di utilizzarla in diversi dolci. Giusto per cominciare a pensarci potremmo puntare come primo suggerimento, su un dolce fresco, non la solita torta, che magari, con le temperature che dovrebbero (e sottolineo dovrebbero) alzarsi in questo periodo risulterebbe anch più adatto: il semifreddo al cioccolato e amaretti.

Ricapitolando: la cioccolata non vi manca, se avete anche in casa gli amaretti il gioco è fatto. Iniziatelo a preparare il  semifreddo il giorno prima se volete in modo che il dolce abbia il tempo di riposare in freezeer e poi, due re prima di fare la sua comparsa in tavola, in frigo. Ecco che con il semifreddo di cioccolato e amaretti una parte, seppur minima, di cioccolata l’avrete  fatta fuori. Alla prossima con altre ricette per riciclare la cioccolata delle uova di Pasqua!!

Lascia un commento