Ricette con la marmellata: millefoglie all’arancia

di Ishtar 4



millefoglie

Questa millefoglie alla marmellata di arance appartiene alla categoria delle non-ricette che io amo tanto per la loro velocità di preparazione. Quì non c’è niente da cucinare, se non la pasts sfoglia (ammesso che non acquistiate quella già cotta e predisposta per dolci di questo tipo). Si tratta semplicemente di mettere insieme uno strato di pasta sfoglia, uno strato di panna montata amalgamata alla marmellata di arance ammorbidita con dell’acqua, e continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti. Tutto quì, niente altro da fare, ed in meno di mezz’ora avrete un dolce da portare in tavola molto scenografico e che mette sempre d’accordo tutti. E golosissimo, ovviamente.

Millefoglie alla marmellata di arance


Ingredienti

500 gr. pasta sfoglia | 400 gr. panna da montare | 150 gr. marmellata d'arance | zucchero semolato | zucchero a velo

Preparazione

  Imburrate 2 teglie e stendetevi la sfoglia surgelata.

  Bucherellatela, spennellatela d'acqua, quindi cospargetela di zucchero semolato.

  Cuocetela per 20' nel forno a 200°, sfornatela e lasciatela raffreddare.

  Ricavate tre rettangoli di cm 20 x 11. Incorporate alla panna montata la marmellata ammorbidita con acqua.

  Farcite la sfoglia con la panna e ricopritene i fianchi con i ritagli della stessa.

  Spolverate abbondantemente il dolce di zucchero a velo e decoratelo usando uno spiedino rovente.

Se voleste preparare la marmellata di arance in casa, vi lascio questa ricetta tratta dal libro di Pellegrino Artusi, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, una garanzia in fatto di cucina e di ricette sane e della tradizione italiana:

CONSERVA DI ARANCE

12 arance
1 limone 
Zucchero semolato (stesso peso delle arance)
Acqua (metà peso delle arance)
4 cucchiai di rum ( facoltativo)
Con le punte di una forchetta bucare tutta la scorza delle arance, tenerle a mollo per tre giorni cambiando l’acqua la sera e la mattina. Il quarto giorno tagliarle a metà ed ogni metà a filetti grossi mezzo centimetro circa, gettandone via i semi. Pesarle e solo allora regolatevi per lo zucchero e per l’acqua nelle proporzioni indicate. Mettetele sul fuoco con l’acqua e dopo dieci minuti di bollitura aggiungere il limone tagliato come le arance. Subito dopo versare lo zucchero e rimestare continuamente finché il liquido non avrà ripreso il forte bollore, perché altrimenti lo zucchero precipita al fondo e potrebbe attaccarsi alla casseruola. Per capire quando è cotta versarne qualche goccia su di un piatto, soffiarci sopra e se stenta a scorrere levarla subito dal fuoco. Aspettare che sia tiepida per aggiungere il rhum, e versarla nei vasetti.