Gelato alla fragola senza gelatiera

di Anna Maria Cantarella 0



Il gelato senza gelatiera si può fare, e la mia ricetta del gelato alla fragola senza gelatiera ne è la prova. Nonostante la gelatiera sarebbe lo strumento più comodo da utilizzare, se non l’avete non è detto che non possiate fare un ottimo gelato, con qualche accorgimento in più ma comunque buono. Il principio è sempre quello: bisogna preparare un composto – una specie di frullato – a base di frutta, latte e panna, che poi deve congelarsi in freezer. Il problema è che il lavoro di mescolamento, che dovrebbe fare la gelatiera, lo dovrete fare voi mescolando spesso per rompere i cristalli di ghiaccio e fare incorporare aria al composto. Un lavoretto semplice che secondo me potrebbe essere divertente anche per i vostri bambini.

gelato alla fragola senza gelatiera


Ingredienti

300 gr. fragole | 200 gr. panna fresca | 300 gr. latte intero | 100 gr. zucchero | mezzo limone

Preparazione

   Pulite le fragole e passatele al mixer con il succo di mezzo limone. Unite il composto al latte e alla panna e mescolate.

   Aggiungete lo zucchero, mescolate e versate in una vaschetta per il ghiaccio. Riponete in freezer per un'ora.

   Trascorso questo tempo prelevate il gelato dal freezer e frullatelo a bassa velocità per rompere i cristalli di ghiaccio e fargli incorporare aria. Riponete ancora in freezer per altre due ore e poi frullate di nuovo.

   Tiratelo fuori dal freezer 15 minuti prima di servirlo, disponetelo nelle coppette individuali e guarnite a piacere, con fragole e uno spruzzo di panna montata.

Il problema del gelato fatto in casa è che bisogna mangiarlo appena fatto.  Può succedere infatti che, una volta messo in freezer, diventi duro come un mattone, impossibile da mangiare e difficile da scongelare. E’ successo tante volte anche a me, soprattutto quando ho lasciato il gelato in freezer per mangiarlo il giorno dopo, ma alcuni accorgimenti per evitare questo spiacevole inconveniente esistono. Innanzitutto, più il gelato è grasso meno congelerà. Ecco perchè è necessario utilizzare il latte intero e la panna, che oltre a rendere il nostro gelato alla fragola molto più gustoso eviteranno anche il fastidioso congelamento. E’ anche possibile utilizzare una piccola quantità di glucosio al posto dello zucchero oppure due cucchiai di liquore. L’alcool sarà in una quantità talmente irrisoria che anche i bambini potranno assaggiare il gelato casalingo, ma aiuterà ad evitare che diventi immangiabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>