Cucina vietnamita: un dolce assaggio allo sciroppo di zenzero

di Cecilia Morello 2

cucina vietnamita
Stretta parente della cucina cinese è la cucina vietnamita, riscoperta attraverso il turismo in luoghi solo da poco tempo sulle cartine dei vacanzieri. Il Vietnam ha anche subito però le influenze francesi e quelle indiane, soprattutto in alcune zone del sud. I due ingredienti principali delle ricette vietnamite sono il riso ed il pesce, vista l’abbondanza di acqua presente nel paese, così come anche il cocco (il latte di cocco viene miscelato per preparare quasi tutti i drink).
Come negli altri paesi dell’area orientale anche in Vietnam sono molto usati i noodles, sia nelle zuppe sia come contorno, e possono essere preparati con riso, ma anche con grano e uova. Una specialità vietnamita è la salsa Nouc Mam, una salsa molto saporita ottenuta facendo fermentare pesce e sale a strati. Dopo 3 mesi il succo che si è formato alla base viene ributtato sul pesce e lasciato nuovamente a fermentare per altri tre mesi. Il succo che ne fuorisce questa volta viene imbottigliato e usato in cucina su praticamente ogni alimento. Raccontato così effettivamente non sembra proprio il massimo, ma rappresenta davvero il sapore principale della cucina vietnamita.
Il sapore della salsa nuoc mam è molto intenso così che ne esiste una versine “light”, il nuoc cham, che si ottiene aggiungendo alla salsa di pesce, peperoncino, pepe, aglio, zucchero, dell’acqua tiepida e del succo di lime.


Noi di Ginger vogliamo proporvi un assaggio di cucina vietnamita, un dolcetto per farvi venire voglia di partire per il Vietnam.
POLPETTE DI RISO SCIROPPATE ALLO ZENZERO (Ingredienti per 4 persone)
Preparazione: i fagioli di soia verde sono piccoli come delle lenticchie e devono generalmente essere messi in ammollo per almeno 6 ore, dopodichè potete iniziarne la cottura. Metteteli in una casseruola con 25 gr di zucchero e copriteli con l’acqua. Fate bollire mescolando di tanto e dopo 15 minuti passateli nel mixer in modo da ottenere un purè. Lasciatelo raffreddare e poi ricavatene delle piccole palline.
Nel frattempo pelate lo zenzero e affettatelo. Anche questa mettetelo in un tegame con lo zucchero restante. Quando comincia a scurirsi aggiungete dell’acqua (3-4 dl) e fate sobbollire per 5 minuti finchè non otterrete uno sciroppo.
Prendete la farina e impastatela con 1,5 dl di acqua bollente. Quando si sarà raffreddata lavorate l’impasto e fatene un cilindro che poi taglierete in dischetti (come si fa per gli gnocchi). Su questi dischetti inserite una pallina di purè e poi richiudeteli a formare delle polpette. Cuoceteli in acqua bollente e per poi servirli con lo sciroppo allo zenzero.