Creme brulée alla vaniglia, leggera grazie allo yogurt

di Ishtar 3

 

TEMPO: 40 minuti+2 ore in frigo| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: SI


Uno dei motivi per i quali non preparo spesso creme e dolci troppo ricchi di ripieno sta nel fatto che trovo molte creme troppo grasse e pesanti, difficili da digerire e che lasciano un senso di pesantezza dopo averle consumate. Ecco perchè quando ho trovato questa ricetta della creme brulée alla vaniglia ne sono stata subito conquistata: è a base di yogurt, e che yogurt, quello greco.

Non ci credevo, avrei potuto gustare anch’io questa crema caratterizzata da quella crosticina croccante che si caramellizza lentamente in forno senza problemi. E’ con questo spirito che mi sono apprestata alla preparazione, non senza qualche timore, che magari venisse troppo acida (sapete, per via dello yogurt), o non troppo dolce, ed invece è stata una piacevole sorpresa tanto che ho intenzione di riproporla molto presto in occasione di una cena tra amici.

Creme brulée alla vaniglia

Ingredienti per 6 persone:

500gr. di yogurt greco | 4 tuorli | 120gr. di zucchero | 1,2dl. di latte | 1 baccello di vaniglia | 1 uovo |  rum | 4 cucchiai di zucchero di canna fine | 1/2 stecca di cannella

LA PREPARAZIONE:

  1. Portate il latte a ebollizione con il baccello di vaniglia, inciso nel senso della lunghezza, e la cannella e fate lo cuocere a fiamma bassa finché si sarà ridotto della metà. Lasciatelo raffreddare.

  2. Sbattete in una terrina l’uovo e i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi, unite il latte filtrato, un cucchiaio di rum e lo yogurt e mescolate bene.

  3. Versate il composto in 6 cocottine o ciotoline e cuocetelo a bagnomaria in forno già caldo a 160C° per circa 35 minuti, finché cioè risulterà rappreso. Ritirate le cocottine dal forno, lasciatele raffreddare nel bagnomaria, poi fatele riposare nel frigorifero per 2 ore.

  4. Al momento di servire, spolverizzate la superficie della crema con abbondante zucchero di canna e fate cadere qua e là qualche goccia di rum, quindi caramellate lo zucchero con l’apposito ferro da crème brulée rovente oppure sotto il grill del forno caldo. Servite subito.Descrizione della preparazione.

[photo courtesy of cchen]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>