Angel food cake, un leggero peccato di gola

di Redazione 3

angel food cake

 

TEMPO: 45 minuti| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: bassa

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


L’avete già assaggiata l’Angel food cake? No, perchè nel caso non l’aveste ancora fatto dovete provvedere immediatamente. E’ uno dei dolci più soffici che abbia mai provato, si scioglie letteralmente in bocca. Daltronde se si chiama Angel food cake, ovvero cibo degli angeli ci sarà un motivo. Si prepara essenzialmente con gli albumi d’uovo, direi tanti albumi, 12, però se anche voi, come me, tendete ad congelarli nei bicchieri di plastica man mano che vi avanzano, ne avrete sempre una discreta scorta nel congelatore.

Questa torta è assolutamente deliziosa e totalmente priva di grassi, è quindi particolarmente indicata per le persone che soffrono di colesterolo alto. Inoltre non contenendo tuorli è adatta a chi soffre di intolleranza alle uova. Purtroppo in Italia non è conosciutissima, ma negli Stati Uniti è molto apprezzata. L’ideale sarebbe avere l’apposito stampo a forma di ciambella quasi indispensabile per la perfetta riuscita di questo tipo di dolce. Io l’ho trovato su ebay uk, se non doveste trovarlo in giro potreste comprarlo li. Ne esistono diverse varianti: oltre quella classica c’è quella all’arancia, al cioccolato ed al cappuccino. Ultima cosa, il cremor tartaro è una polvere lievitante ormai facilmnete reperibile dappertutto, anche in farmacia.

Angel food cake

Ingredienti per 4 persone:

12 albumi d’uovo | 2 cucchiaini di cremor tartaro | 350gr. di zucchero | 1 bustina di vanillina | 150gr. di farina 00 | 1 pizzico di sale |  aroma alle mandorle | 

LA PREPARAZIONE:

  1. In una terrina, battere a neve ferma gli albumi col pizzico di sale e il cremor di tartaro con lo sbattitore elettrico ad alta velocita’. Aggiungere 200 gr.di zucchero, 2 cucchiaiate alla volta per incorporare meglio, sbattere costantemente finchè lo zucchero si scioglie. Aggiungere la vanillina (ed eventualmente l’aroma di mandorla, se desiderata).

  2. Setacciare insieme farina e lo zucchero rimanente. Versarli a poco a poco nel composto di albumi, finchè la farina viene completmente incorporata. Versare in uno stampo (possibilmente antiaderente) con apertura a cerniera, col foro centrale (tortiera per dolci a forma di ciambella). Livellare dolcemente con una spatola.

  3. Cuocere in forno precedentemente riscaldato a 180 per circa 30 /40 minuti. Il colore deve essere leggermente brunito e facendo una lieve pressione col dito sulla superficie, dovrebbe respingerlo, come se fosse una spugna. Invertire lo stampo in un collo di bottiglia e farlo raffreddare completamente, per circa un’ora.

  4. Con una spatola stretta o un coltello staccare dolcemente il dolce dallo stampo e metterlo in un piatto da portata.Se si desidera, glassare il dolce e guarnirlo con frutta e/o salse di frutta (è divino servito semplicemente con panna montata).

[photo courtesy of kimberlykv]

Commenti (3)

  1. Mi piace moltissimo il tuo sito, pubblichi sempre ricette molto interessanti. Ho fatto tante volte lo Chiffon Cake, ma mai l’Angel Food Cake, dovrò provare la tua ricetta. Ciao e buona giornata 🙂

  2. @ ideb:
    Ciao ideb, grazie 1000:) Io comunque sono solo una delle collaboratrici di ginger, mi fa piacere che trovi interessante il sito.
    La chiffon cake deve essere molto buona, vorrei provarla anch’io. Buona serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>