Ricetta della mozzarella fritta

Spread the love

ricetta mozzarella fritta

Se avete voglia di una ricetta sfiziosa siete nel posto giusto: la mozzarella fritta è quanto di più buono io possa pensare per un antipasto speciale. Se non siete attenti alle calorie, se il colesterolo alto non vi spaventa oppure se semplicemente volete concedervi uno strappo all’alimentazione sana di tutti i giorni, provate questa ricetta. I bambini ne andranno matti, e i grandi pure! Del resto di fronte alla frittura, alle frittelle e al formaggio sono davvero pochi quelli che trovano la forza di tirarsi indietro. E allora fatevi convincere a cedere alla tentazione e provate la mozzarella fritta.

Il problema di quando si tenta di friggere un formaggio è che sciogliendosi potrebbe rilasciare il siero, oppure – come nel caso della mozzarella – il latte. Per evitare di rovinare la preparazione con una panatura molliccia, tagliate la mozzarella a pezzetti e fatela sgocciolare per bene della sua acqua per almeno 15 minuti. Poi per ottenere un rivestimento croccante e spesso, ripetete due volte l’operazione della panatura. Le mozzarelle fritte vanno gustate appena uscite dal fuoco, ancora filanti. Volendo, potreste anche friggerle e poi congerlarle per averle pronte al momento opportuno. In freezer si conservano per almeno un mese. Quando vi serviranno basterà che le facciate scongelare in forno. Per fare in fretta e avere delle deliziose palline panate, utilizzate la mozzarella in bocconcini: sarà irresistibile.

Desiderate un sapore più deciso: utilizzare la provola dolce o affumicata. Se invece voleste usare una mozzarella di bufala, state attenti che non rilasci latte o siero durante la cottura. Per ottenere un buon risultato acquistate la mozzarella il giorno precedente e mettetela in frigo, senza siero. Conserverà il sapore ma non farà disastri durante la frittura.

Lascia un commento