Pasta alla trapanese con mandorle

di Anna Maria Cantarella 0



Un piatto estivo è quello che ci vuole in queste calde giornate. E a pensarci bene, la pasta alla trapanese con mandorle è un piatto che va benissimo tutto l’anno, basta che abbiate a disposizione cozze o vongole, foglie di basilico in quantità, pomodori maturi e mandorle. Il pesto alla trapanese è un condimento squisito che non ha nulla a che vedere con il classico pesto alla genovese, che invece è fatto con una grande quantità di foglie di basilico e pinoli. Quello alla trapanese è rosso perchè è a base di pomodoro e mandorle, e in alcune varianti si aggiunge perfino la ricotta.

pasta alla trapanese con mandorle


Ingredienti

per il pesto alla trapanese: 20 foglie di basilico | 3 pomodori maturi | 3 cucchiaio mandorle sgusciate e spellate | uno spicchio d'aglio | 100 gr. olio evo | sale fino | per la pasta: 350 gr di rigatoni o fusilli | 600 gr. cozze | un rametto di prezzemolo | 1 spicchio d'aglio

Preparazione

  Se avete il mortaio eseguite tutti i passaggi della ricetta dentro il contenitore di marmo per avere un risultato eccellente. Altrimenti utilizzate un comune frullatore. Frullate le foglie di basilico, l'aglio, i pinoli.

  Aggiungete i pomodori e le mandorle e continuate a frullare, aggiungendo l'olio e filo per ottenere un composto cremoso. Regolate di sale.

  Lavate le cozze, tarsferitele in una padella già calda con il prezzemolo e l'aglio sbucciato. Copritele e lasciatele aprire per 4 minuti.

  Scolate le cozze che si sono aperte e buttate via quelle che sono rimaste chiuse.

  Portate a bollore l'acqua della pasta e salatela. Tuffate i rigatoni e cuoceteli per il tempo indicato sulla confezione. Scolateli e conditeli con il pesto e un mestolino di acqua di cottura, se serve.

  Suddividete la pasta nei piatti e completate con i frutti di mare.

Questo semplicissimo condimento, insieme ai frutti di mare, diventa perfetto per un piatto di pasta che si prepara in un lampo e il cui risultato è veramente strepitoso. Per fare il pesto alla trapanese procuratevi dei pomodori maturi e le mandorle sgusciate, tritate tutto insieme alle foglie di basilico, l’aglio, l’olio e un pizzico di sale fino ad ottenere un composto omogeneo. Non importa se le mandorle resteranno un pochino visibili: il contrasto tra la consistenza vellutata del pomodoro e la croccantezza della mandorla renderà il piatto ancora più buono. Per questa ricetta potete utilizzare i fusilli che vedete nell’immagine, oppure una pasta rigata come le mezze maniche o i rigatoni. Aggiungete alla pasta cozze oppure vongole. Non c’è alcuna differenza nel risultato e potete scegliere il frutto di mare che preferite.

Se vi piace la cucina siciliana, date un’occhiata anche al cous cous di pesce alla siciliana, timballo di anelletti al forno e cazzilli palermitani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>