Nidi di spaghetti fritti 

di Fabiana Commenta



Appaiono in tutta la loro bontà anche prima di assaggiarli: i nidi di spaghetti fritti sono un primo piatto rivisitato perfetto per grandi e piccini. 

Spaghetti integrali con sgombro olive taggiasche e pomodorini

Possono essere serviti come vero e proprio primo piatto adatto per la tavola, ma anche per un picnic e sono particolarmente adatti anche in occasione di un aperitivo o magari quando avete voglia di qualcosa di particolarmente sfizioso.

Nidi di spaghetti fritti 


Ingredienti

400 grammi di spaghetti (o pasta lunga) | 2 uova | 3 cucchiai di pesto - 50 grammi di parmigiano reggiano | Sale - olio 

Preparazione

  Fate cuocere la pasta in acqua bollente salata e poi scolatela al dente Lavate e tritate il prezzemolo, mescolate le uova insieme al pesto pronto e mescolate bene: aggiungete il parmigiano reggiano e mescolate ancora.

  Scolate bene la pasta lasciandola al dente visto che la cottura sarà terminata in padella al momento della frittura. Aggiungete la pasta alle uova e mescolate bene per ottenere un composto bene omogeneo. Lasciate gli spaghetti da parte.

  Riscaldate l'olio all'interno di una padella capiente e poi con una forchetta andate ad attorcigliare i vostri spaghetti intorno alla forchetta per creare una sorta di nido piuttosto composto. Aiutatevi anche con un cucchiaio.

  Lasciate riscaldare l’olio bollente all’interno di una pentola con i bordi ampi e poi cominciate via via a immergere i nidi all’interno dell'olio caldo: lasciate dorare i nidi nidi di spaghetti su entrami i lati fino al momento in cui saranno completamente dorati. Scolateli sulla carta assorbente e poi serviteli.

Ovviamente la pasta lunga, spaghetti, ma anche bucatini o vermicelli, sono perfetti per la preparazione dei nidi: potrete optare per un condimento leggero, magari a base di pasto e di parmigiano reggiano.

SPAGHETTI COZZE E VONGOLE AL CARTOCCIO

SPAGHETTI CON LIMONE E CON MENTA

FRITTATA DI SPAGHETTI NAPOLETANI