Succo di barbabietole, un rimedio all’ipertensione

di Roberto 4

Chissà perché i rimedi migliori per curare le malattie sono sempre quelli naturali.
Da una serie di giorni mi capita di leggere di una ricerca fatta dal Barts and The London School of Medicine e dalla Peninsula Medical School a proposito dell’ipertensione.

L’ipertensione, l’aumento della pressione sanguigne che causa un aumento dei valori della pressione arteriosa minima e massima, è un fenomeno che coinvolge il 25% della popolazione mondiale.
Trenta persone su cento soffrono di ipertensione. I rimedi più semplici per evitare l’insorgere di questo problema sono di fare molto moto e cercare di mangiare con poco sale.

Ma dalla ricerca è emerso che è possibile curarsi in modo semplice e naturale, come? Facendo ricorso ai frutti della natura ed in particolar modo alle barbabietole.


Proprio così, le barbabietole aiutano a tenere sotto controllo la pressione. La radice rossa che consumiamo comunemente sulle nostre tavole ha un effetto quasi immediato sulla pressione sanguigna.

Gli studi sperimentali hanno dimostrato che bevendo mezzo litro di succo di barbabietole al giorno, per un periodo di tre o quattro giorni, il livello dell’ipertensione scende. Già in meno di un’ora, dopo aver bevuto il succo di barbabietole, si accerta una notevole variazione della pressione, ed i risultati diventano ancora più evidenti dopo tre – quattro ore.

Sembrerebbe quindi che con mezzo litro di succo di barbabietole al giorno di potrebbe controllare il livello della pressione, evitando di soffrire di fenomeni di pressione alta.

Questa proprietà non va attribuita soltanto alle barbabietole, ma anche alle verdure a foglia verde ed in genere ai vegetali ricchi di nitrati.

Ricordandovi che molte volte è possibile prevenire alcuni malori, semplicemente alimentandosi nel modo giusto, concludo riportandovi le parole del coordinatore della ricerca, Amrita Ahluwalia, che si è espresso in questi termini : “La nostra ricerca suggerisce che bere succo di barbabietola o mangiare verdure ricche di nitrati è il modo più semplice per mantenere sano il proprio sistema cardiovascolare. Un modo per tenere sotto controllo, ogni giorno, il rischio di un aumento della pressione sanguigna”.

Commenti (4)

  1. ho letto con attenzione essendo coinvolto personalmente per aver verificato l’aumento della pressione arteriosa. Il medico ha dovuto prescrivermi dei farmaci adeguati. Dopo l’assunzione ho notato un abbassamento della pressione stessa. Ma devo assumere le pastiglie tutti i giorni. Le mie analisi di urine e di sangue sono perfette:colesterolo LDL non supera 150 e colesterole HDL si attesta intorno a 48 tutto il resto è a posto. Non sono obeso, peso 59 kg. ho 67 anni, sono alto 1,62. La mia alimentazione è quasi perfetta. Non assumo latticini, ma verdure verdi e colorate di ogni tipo compresi broccoli, cavoli, barbabietole, pomodori, aglio, cipolle bollite e relativa acqua. Proteine preferite: pollo, tacchino, pesce, Tofu. soia verde, fagioli diversi, lenticchie di Rodi. Cereali Riso integrale, orzo perlato,, miglio Consumo Olio d’oliva,Raramente bevo caffè e vino. Amo molto camminare. Vedremo con il succo di barbietole come suggerito sopra se si potrà riuscire a far scendere la pressione alta. Sono convinto che un’ alimentazione e uno stile di vita adeguato siano importanti per una pressione sanguigna adeguata. Se non raggiungero’ i risultati tanto auspicati più sopra, dovrò rivedere il mio “credo” verso la natura le verdure etc… Grazie per l’attenzione. Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>