Pasqua, è boom di consumi di uova

di Fabiana Commenta

Arriva la Pasqua ed è boom di consumi di uova in occasione della Settimana Santa. Sode, sono perfette per la colazione, ma sono altrettanto indicate per essere decorate e dipinte a mano e diventano anche l’ingrediente principale per la preparazione di tantissimi prodotti e ricette del periodo pasquale. 

Uova tonno piselli, uova,

La Coldiretti stima che saranno circa 400 milioni le uova di gallina consumate nel corso della settimana Santa con un business di oltre 120 milioni di euro, quasi la metà dei 250 milioni spesi dagli italiani per acquistare i 16 milioni di uova di cioccolato. 

Particolarmente predilette saranno le uova fresche esattamente come era accaduto nel 2018. Inoltre si prevede un balzo in avanti del 14%, secondo la Coldiretti su dati Ismea che hanno registrato la maggiore crescita degli acquisti. 

Le uova, particolarmente quotate in questo periodo, sono riconosciute come un alimento sano, equilibrato e taglia-grassi’ adatto anche per poter controllare il peso. 

Un uovo medio contiene, infatti, 78 kcal, ma il suo contenuto proteico di 6,5 grammi, è pari al 13% del fabbisogno giornaliero di un adulto. 

Le uova inoltre sono ricche di tante vitamine diverse, le vitamine A e B12 e sono ricche di Vitamina D, ma contengono anche Colina, Fosforo, Selenio, Riboflavina, Acido Folico, Biotina e Iodio. 

E con l’aumento considerevole della domanda, diventa anche importante garantire la qualità del prodotto.  

In questo modo i consumatori hanno anche la possibilità di poter effettuare acquisti consapevoli: attualmente la normativa vigente prevede un codice alfanumerico che contiene le informazioni sulla provenienza dell’uovo e metodi allevamento adottato nella produzione delle uova. 

 

photo credits | think stock