Agave (agave Linnaeus)

di Anna Maria Cantarella 0

Caratteristiche generali

L’agave è un genere di piante monocotilenodi appartenenti alla famiglia delle Agavacee, il cui nome fu attribuito da Linneo nel 1753. Le piante hanno grosse foglie carnose e molto fibrose. Nelle foglie è quasi sempre presente la spina apicale ma ci sono anche varietà che mostrano le spine lungo i margini. Se le piante provengono dai climi più freddi possono avere una colorazione verde-azzurro, mentre il colore verde-grigio è quello caratteristico delle piante che provengono da climi più caldi. L’agave ha radici molto lunghe e numerose e una volta che ha raggiunto la maturità muore. Fiorisce con un lungo ramo che si sviluppa in altezza al centro della pianta.

Varietà esistenti

Esistono numerose specie di Agave. Le più note sono:

  • Agave Americana
  • Agave angustifolia
  • Agave parviflora
  • Agave victoriae-reginae
  • Agave tequilana (comunemente nota come agave blu)

Stagione e diffusione

Una volta innestate le agavi hanno un lungo ciclo di vita, che può durare anche 100 anni, cioè il tempo necessario perchè la pianta produca il fiore. Il numero di anni che occorrono per permettere la fioritura dell’agave dipendono dal vigore individuale della pianta, dal nutrimento del suolo, dal clima. Le piante soffrono il gelo, crescono molto lentamente e una volta fiorite muoiono. Le agavi sono originarie delle zone tropicali e subtropicali del continente americano ma le loro caratteristiche ne hanno permesso la diffusione anche in area mediterranea.

Proprietà nutritive e calorie del succo d’agave

Il succo d’agave è ricco di minerali come il calcio, il potassio, il ferro e magnesio. E’ composto per il 90% di fruttosio e mantiene un indice glicemico più basso rispetto ad altri zuccheri o al miele.

Valori nutrizionali per 100 gr:

  • Energia: 280 kcal
  • Proteine: 0 g
  • Carboidrati: 70 g
  • Zuccheri: 0 g
  • Grassi: 0 g
  • Grassi Saturi: 0 g
  • Fibra: 0 g
  • Sodio: 0 mg

Conservazione

Lo sciroppo d’agave si acquista imbottigliato. Ha un colore ambrato e una consistenza simile al miele, ma più fluida. Si conserva in dispensa, in un luogo fresco e asciutto al riparo da fonti di calore.

Principali impieghi in cucina

Lo sciroppo d’agave si utilizza in cucina come sostituto dello zucchero, per dolcificare bevande e cibi o per la preparazione dei dolci. È insapore, non ha retrogusto e non altera il gusto dei cibi. E’ vero che ha un indice glicemico basso ma le sue proprietà dolcificanti sono maggiori rispetto allo zucchero bianco, per questo è necessario calibrare le dosi usandone un po’ di meno.

Note e curiosità

Oltre che per lo sciroppo d’agave, l’agave tequiliana è famosa nel mondo perchè dalle sue foglie si estrae lo sciroppo utilizzato per fare la Tequila. Dalle piante di agave si possono anche estrarre fibre molto resistenti utilizzate in Messico per realizzare cappelli, amache, cesti.

Photo Credits | Jaka Zvan / Milan Gonda /wsf-s / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>