Biscotto di Sant’Antonio, la ricetta tradizionale

di Fabiana 0



Il 17 gennaio è la giornata dedicata a Sant’Antonio Abate, protettore degli uomini e degli animali: si dice che nella notte dedicata al santo gli animali acquisiscano la facoltà di parlare. E in occasione della ricorrenza si prepara il biscotto di Sant’Antonio che è una specialità della Tuscia viterbese.

In pratica si tratta di una sorta di pane dolce a forma di treccia e viene aromatizzato all’anice che segue un’antica ricetta di Acquapendente, ma che può essere trovata anche in altri paesi limitrofi della zona. 

Biscotto di Sant’Antonio, la ricetta tradizionale


Ingredienti

Farina | 4 uova | 900 gr. zucchero | lievito naturale - 60gr di lievito di birra | 7gr di semi di anice - mezzo litro di latte - buccia di arancia grattugiata | 1 bustina di vaniglia - buccia di arancia grattugiata

Preparazione

  Aprite le uova e sbattetele in un recipiente insieme allo zucchero e alla scorza d’arancia grattugiata, la vaniglia e un po’ di marsala.

  Dovrete poi sciogliere il lievito nel latte tiepido all’interno di un bicchiere: aggiungete agli ingredienti la pasta che avrete preparato in precedenza.

  Ora dovrete unire la farina in modo tale da poterla amalgamare e lavorare con le mani: create una ciambella con la classica forma a 8 tipica della ciambella di Sant’Antonio. E sistematela sulla teglia da forno.

  Lasciate lievitare per circa un’ora e mezza e poi lasciate cuocere a 220 gradi per circa 35 minuti fino a quando non apparirà ben dorata.

La prima documentazione della ricetta tradizionale risale al 1588 quando era in vigore la festa del Signore di S. Antonio organizzata dalla Confraternita di S.Antonio e che oggi è stata sostituita con la feste del Signore di S. Antonio, eletto ogni anno fra gli allevatori acquesiani. Sembra che proprio la forma della treccia sia collegabile al simbolismo del nodo che indica fedeltà e alleanza con il Santo portoghese.

RICETTA BISCOTTI MORBIDI ALL’ARANCIA

È particolarmente consigliato degustarla con il vino.

RICETTA BISCOTTI ALLE MANDORLE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>